rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca

Rubato il camper con il cagnolino dentro: disavventura per una famiglia friulana

È successo il 16 agosto durante una vacanza in Puglia. Determinante il tam tam social, il passaparola e l’intervento delle forze dell’ordine per ritrovare il mezzo e il cagnolino

Brutta avventura per una famiglia ronchese in vacanza a Bari: il loro camper viene rubato, con il cagnolino dentro. Per fortuna la mobilitazione social del quartiere e l’impegno delle forze dell’ordine locali fanno sì che la storia si concluda con un lieto fine.

Come riportato da La Repubblica i tre, padre, madre e figlio quindicenne originati di Ronchi dei Legionari, la mattina del 16 agosto si sono recati al mercato del lunedì e hanno parcheggiato il camper nella zona delle piscine comunali. Al ritorno il camper non c’era più, e così i loro beni, soprattutto Ugo, un simil Pincher di cinque anni. Provvisti solo di qualche documento, i ronchesi si sono recati dalle forze dell’Ordine e al contempo, nel quartiere, è partito il tam tam sui social. 

La disavventura di Ugo

Fuggiva via spaventato non appena qualcuno cerca di prenderlo, vagando tra la zona del porto, la Fiera del Levante e le Piscine comunali di Bari: sono state ore di ricerche e apprensione, nel capoluogo pugliese, per recuperare il cane della famiglia di turisti di Ronchi dei Legionari in Puglia per una vacanza in camper trasformatasi in un vero e proprio incubo. Il lieto fine, per il cagnolino, è arrivato due giorni fa: l'animale è stato ritrovato dalle parti dello scalo marittimo. A recuperarlo, secondo quanto spiegano fonti del Canile Sanitario a BariToday, un militare della Gdf.

Qualche giorno fa i viaggiatori avevano subito il furto del camper parcheggiato nella zona delle Piscine. I ladri, dopo aver ripulito il veicolo, portando via gli effetti personali dei turisti, non hanno avuto alcuno scrupolo a gettare per strada Ugo, un pinscher microchippato e con una barbetta bianca. Il cane, disorientato e terrorizzato, ha immediatamente vagato per la zona per diverse ore in cerca dei suoi proprietari e di cibo. La storia è stata diffusa proprio dai volontari del Canile Sanitario di Bari che hanno avviato le ricerche aggiornando anche i profili social con indicazioni utili e raccogliendo segnalazioni di avvistamenti.

Il cane era stato notato da alcune persone nell'autosilo vicino al porto. Lì aveva ricevuto anche del cibo da qualcuno che però non era a conoscenza del caso. Ugo è quindi nuovamente scappato facendo perdere le proprie tracce. Dopo ulteriori ore di ansia, fortunatamente, è avvenuto il ritrovamento. Il cane è stato quindi riconsegnato ai proprietari. 

Il ritrovamento

La famiglia parla di una mobilitazione di massa, con un altruismo e una gentilezza “come non abbiamo mai visto in nessun’altra parte del mondo”. Il camper è stato ritrovato un paio di ore dopo a Molfetta, ma al suo interno nessuna traccia del cagnolino. Dopo grandi ricerche, con il coinvolgimento di varie categorie tra cui autisti degli autobus e lavoratori del porto, il maresciallo della Guardia di finanza di Bari, Pietro Panzarino, ha trovato Ugo in un luogo inaccessibile, sotto un faro, e lo ha riconsegnato alla famiglia dopo circa 24 ore dal furto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubato il camper con il cagnolino dentro: disavventura per una famiglia friulana

UdineToday è in caricamento