rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
ladri in azione

Residenti in vacanza e ponteggi: ingredienti perfetti per i furti in città

Raffica di furti negli ultimi giorni del 2022 a Udine: numerose le segnalazioni per furti messi a segno in condomini alle porte del centro circondati dalle impalcature per il superbonus del 110%

Raffica di furti a Udine, in questi ultimi giorni dell'anno. Le feste, come di consueto, sono uno dei momenti preferiti dai ladri per mettere a segno i colpi, ma da qualche tempo a questa parte c'è un elemento in più che facilita il lavoro dei malviventi: le impalcature. Con il prolificare dei cantieri per i lavori con il superbonus al 110%, infatti, molti condomini della città sono letteralmente avvolti dai ponteggi che diventano così mezzo ideale per un facile accesso agli appartamenti anche ai piani più alti. «Se rimaniamo inermi senza che si riesca a smuovere l'opinione pubblica non va bene: ci sentiamo completamente sotto assedio», ci racconta un lettore, testimone di due furti in due giorni nel suo condominio alle porte del centro di Udine. «Nel giro di pochi giorni, oltre a due furti in casa ieri e l'altro ieri, nel palazzo dove vivo sono state svaligiate anche cinque o sei cantine. In totale da quando è stata montata l'impalcatura ci sono stati sei furti in appartamento». Il condominio in questione fa angolo tra via di Toppo e via Santa Giustina, ma la situazione è la stessa anche in altre zone della città, sempre vicino al centro. Il modus operandi è il medesimo: arrampicata e fuga attraverso le impalcature e colpi in appartamenti che si sa essere vuoti per le feste. 

La testimonianza

«Per i lavori del 110 siamo circondati da impalcature grazie alle quali si entra con estrema facilità nel palazzo. Questa notte tutto il condominio era spaventato dal fatto che i ladri, una volta arrivate le forze dell'ordine, si sono dileguati nel buio e tutti li sentivamo correre in giro senza sapere dove stessero andando». Per entrare nelle cantine, dalle quali sono state rubate le biciclette, i malviventi hanno invece rotto i lucchetti, sostituendoli con altri nuovi. «Una cosa che nemmeno i carabinieri si sono spiegati», ci racconta il nostro lettore. «Ci sentiamo sotto choc: io ho due bambine piccole e nel palazzo vivono tante persone anziane. Abbiamo tutti tanta paura perché siamo consapevoli che i ladri sanno esattamente dove colpire e lo fanno con disinvoltura, facendoci sentire vulnerabili». Per questo residente, però, non si tratta di fatti isolati. «Anni fa vivevo in un'altra zona della città, ancora più vicino al centro, e mi è stato letteralmente rubato tutto. Qui si comincia ad aver paura ad uscire di casa. Vedere i carabinieri correre con le pistole in mano nel cuore della notte non è una scena che ti fa stare tranquillo».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residenti in vacanza e ponteggi: ingredienti perfetti per i furti in città

UdineToday è in caricamento