rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Tarvisio

Spacciatore di eroina tenta la fuga in treno ma viene arrestato

L'uomo, un 20enne di nazionalità nigeriana, stava fuggendo in Austria con il treno. All'altezza di Tarvisio è stato intercettato dalla Polfer e portato al carcere di Udine

Rintracciato e arrestato alle 3 di stanotte dalla Polfer di Tarvisio un cittadino nigeriano - il 20enne F.O. - , risultato essere già stato arrestato il 30 novembre dai poliziotti della Questura di Prato, perché sorpreso a spacciare eroina. Il giovane era in treno, pronto a passare il confine italo-austriaco. 

LA FUGA. Il giovane, condannato alla detenzione domiciliare nella sua dimora di Montecatini Terme, si era dato alla fuga già l’indomani dell’arresto ed era quindi da considerarsi come un evaso. 

L’INDAGINE. Nonostante alcuni problemi di natura tecnica che hanno reso estremamente difficoltosa la procedura di identificazione, grazie alla collaborazione degli altri Uffici della Polizia di Stato interessati dalle attività di indagine (Udine, Montecatini, Prato e Pistoia), è stato possibile acquisire il cartellino fotodattiloscopico del suo precedente fotosegnalamento e, quindi, accertarne senza ombra di dubbio le generalità.

ORA IN CARCERE. In seguito, grazie all’attività d’indagine degli uomini della Polizia Ferroviaria ed al coordinamento tra la Procura della Repubblica di Udine, quella di Pistoia e il Tribunale di Prato, è stato possibile notificare il provvedimento di arresti domiciliari al nigeriano e rendergli  noto un nuovo provvedimento, emesso dal Gip di Pistoia nella mattinata di oggi, che ha commutato la detenzione domiciliare con applicazione del braccialetto elettronico, in custodia cautelare in carcere. La vicenda si è conclusa alla Casa Circondariale di Udine, dove l’arrestato è stato condotto poco dopo le dodici di oggi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore di eroina tenta la fuga in treno ma viene arrestato

UdineToday è in caricamento