Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Piazza Angelo Noacco

Cassacco: evade per passare il Capodanno al bar

Un 30enne di Tricesimo ha lasciato la casa dove si trovava agli arresti domiciliari per passare l'ultima notte dell'anno in compagnia, ma i programmi sono andati in maniera diversa rispetto a quanto previsto

Il 30enne Tricesimano A.M. è evaso dagli arresti domiciliari la sera dell'ultimo dell'anno per chiudere il 2013 in un bar di Cassacco. La festa non è però andata come pensava, con le celebrazioni finite con l'intervento dei carabinieri, che l'hanno rintracciato presso la sua abitazione una volta andatosene dal locale.

L'intervento dei militari era stato richiesto a causa del comportamento molesto tenuto dall'uomo nei confronti degli altri avventori, alimentato da una sonora sbronza che si era procurato prima di mettere piede in bar, dove si era presentato verso le 23.

I carabinieri, una volta arrivati a casa sua, hanno faticato parecchio per gestire la situazione. Sono stati infatti necessari sei militari per riportarlo alla calma, non prima che si strappasse i vestiti e insultasse tutti i presenti.

Una volta calmatosi è stato portato via. Ha così trascorso il capodanno in via Spalato, dove è stato condotto dopo dagli uomini dell'Arma dopo diverse resistenze nei confronti dei militari, attendendo di essere processato per direttissima nel tribunale di Udine con l’accusa di evasione e resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassacco: evade per passare il Capodanno al bar

UdineToday è in caricamento