Secondo incidente sul Mangart, frattura alla gamba per un escursionista

L'uomo sarebbe rovinato per diversi metri. E' stato soccorso e trasportato all'ospedale di Tolmezzo

Immagine d'archivio

Secondo incidente della settimana sul Mangart nel tarvisiano.

Un'escursionista austriaco impegnato in un'escursione sopra il rifugio Zacchi sulla Ponza Grande è rovinato per diversi metri fratturandosi una gamba. 

L'incidente è avvenuto alla biforcazione del sentiero che porta anche nella zona di cresta delle Ponze di Mezzo e di Dentro in un canale.

Il tecnico di elisoccorso si è calato con una verricellata sul luogo della caduta e ha recuperato l'uomo dopo averlo stabilizzato assieme all'equipe medica per condurlo all'ospedale di Tolmezzo. Il compagno di escursione ha proseguito verso la Cima.

Sul posto, a eventuale supporto dell'elicottero, si sono recati anche i tecnici della stazione del Soccorso Alpino di Cave del Predil e la Guardia di Finanza di Sella Nevea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

Torna su
UdineToday è in caricamento