menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Beppino Englaro al cinema Visionario

Beppino Englaro al cinema Visionario

Beppino: “Bella addormentata è una splendida creazione artistica”

Presentato a Udine il film di Marco Bellocchio sulla vicenda di Eluana. Un'opera che ha emozionato il pubblico e il padre che ha dichiarato: "non mi stancherò mai di parlare di questa vicenda"

Sono in sintonia Beppino Englaro e Marco Bellocchio. Se il padre di Eluana pensa che la “Bella addormentata” sia “una splendida creazione artistica”; il regista parla di una “grande ammirazione per un uomo che ha lottato da solo”. C'è stima reciproca tra chi ha vissuto e chi ha raccontato la storia. “Il film mi ha coinvolto e mi ha emozionato – ha raccontato alla presentazione dell'opera al Visionario Beppino Englaro – non me l'aspettavo. Non poteva capitarmi un regista migliore. Non gli ho mai detto nulla, perché Bellocchio è libero e non volevo condizionarlo. Il risultato è una creazione artistica di alto livello, che stimola il dialogo e l'approfondimento”. Dal canto suo Bellocchio ha raccontato una storia senza nessuna influenza. “Non ho cercato di mediare o accontentare la critica – ha detto – non ho messo davanti un mio punto di vista che precedesse l'immaginazione della storia, in una situazione dove la morte è presente anche nei percorsi dei personaggi, ho scelto le tracce della vita, seguendone il battito”. I personaggi, come spiegato dal regista, sono inventati. “Per realizzare il film – ha aggiunto – ho preso le emozioni degli attori non solo rispetto ai personaggi, ma anche rispetto al dramma di Eluana”.

Tutto esaurito per l'anteprima udinese, che ha coinvolto anche il presidente Renzo Tondo, l'onorevole Gabriele Renzulli e il senatore Ferruccio Saro. “Loro sono politici diversi – ha detto Beppino – che si sono dimostrati di livello, ma tanti altri in questa situazione hanno dato il peggio di loro e non c'è nient'altro da aggiungere. Io non mi stancherò mai di parlare di questa vicenda, perché vedo che la gente vuole conoscere da vicino i meccanismi e prendere consapevolezza su un tema, su cui c'è ancora tanta disinformazione”. Secondo Bellocchio, la maggior parte dei politici ha seguito dei calcoli nell'esprimere le proprie opinioni, “in primis il presidente del consiglio che voleva prendere la benevolenza della Chiesa”. Si è parlato per otto mesi, come ha fatto notare più di qualcuno in sala, di un film che nessuno aveva visto. “Io il coraggio di Beppino non lo avrei mai avuto – ha ammesso Bellocchio - e la mia solidarietà per lui l'ho messa in bocca ad uno dei personaggi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento