Eccidio di Porzûs: il ricordo delle vittime al Bosco Romagno

Domenica 17 giugno la commemorazione sul luogo della strage organizzata dall’Associazione Partigiani Osoppo

Si rinnoverà domenica 17 giugno, a 73 anni dai tragici eventi entrati nella storia come l’”eccidio di Porzus”, la commemorazione delle vittime di una delle pagine più buie della lotta della liberazione. L’iniziativa è dell’Associazione Partigiani Osoppo, in collaborazione con il Comune di Cividale del Friuli, che intende così mantenere vivo il ricordo dei giovani osovani prelevati nel mese di febbraio del 1945 dalle malghe di Porzus e trucidati nel giorni successivi nel Bosco Romagno dove un cippo testimonia ancora oggi il tragico evento.

Quest’anno la cerimonia vedrà il patrocinio dei comuni di Corno di Rosazzo, Moimacco, Premariacco, Prepotto, Torreano che parteciperanno con i rispettivi sindaci.

Il programma della commemorazione, che inizierà alle 10 e 30, prevede una breve cerimonia religiosa seguita dalla deposizione delle corone dall’alloro, il saluto del presidente facente funzione dell’Associazione Partigiani Osoppo, Roberto Volpetti, del sindaco di Cividale Stefano Balloch, del Sindaco di Udine Pietro Fontanini mentre l’orazione ufficiale sarà tenuta dal Vice Presidente della Regione Riccardo Riccardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

Torna su
UdineToday è in caricamento