rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Malborghetto Valbruna

Ordigno disinnescato a Bagni di Lusnizza, cittadini allontanati e task force di specialisti per garantire la sicurezza

Le operazioni si sono concluse con successo nella tarda mattinata di ieri, grazie alla collaborazione di Forze dell'Ordine, protezione civile e alla professionalità del 3° Genio Guastatori

E' stato disinnescato con successo, nella giornata di ieri, sabato 27 novembre 2021, l'ordigno bellico rinvenuto nel letto del fiume Fella a Bagni di Lusnizza.

Per garantire la massima sicurezza durante lo svolgimento delle operazioni, le famiglie residenti nel perimetro delimitato dagli specialisti, sono state fatte allontanare. Chiuse anche le strade di passaggio limitrofe.

A condurre la missione il 3° Genio Guastatori che con professionalità ha portato a temine il despolettamento e la rimozione dell'ordigno bellico.

A collaborare per garantire sicurezza e ripristinare il normale passaggio del traffico anche  Protezione Civile, Carabinieri, Polizia di Stato, Polizi stradale e il Corpo Forestale Regionale di Tarvisio e Pontebba.

A ringraziare tutti per la collaborazione è la stessa Amministrazione Comunale con un post sulla pagina Social.

"Un ringraziamento da parte dell'Amministrazione Comunale alla Dottoressa Mara Bolzon, Vicecapo di Gabinetto della Prefettura di Udine, per l'impegno profuso nella gestione delle operazioni inerenti il disinnesco dell'ordigno bellico rinvenuto nel letto del Fiume Fella a Bagni di Lusnizza. Un ringraziamento a tutte le Forze dell'Ordine, Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia Stradale, Corpo Forestale Regionale delle stazioni di Tarvisio e Pontebba, Polizia Locale Canal del Ferro - Val Canale che, oggi nelle rispettive competenze istituzionali, hanno garantito l'incolumità della Popolazione e degli utenti della strada riducendo al minimo i disagi. Un ringraziamento a tutti gli Enti convolti, FVG Strade, RFI, Snam ed in particolar modo ad Autostrade per l'Italia per l'ospitalità odierna del COC presso un proprio immobile. Un ringraziamento ai funzionari della Protezione Civile del Friuli - Venezia Giulia, ai nostri volontari appartenenti al Corpo Pompieri Volontari - Freiwillige Feuervehr di Malborghetto e alla Squadra Comunale di Protezione Civile di Pontebba, intervenuta per ciò che riguardava il blocco del traffico in Comune di Pontebba.

Un ringraziamento ai Cittadini di Bagni di Lusnizza e Santa Caterina."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordigno disinnescato a Bagni di Lusnizza, cittadini allontanati e task force di specialisti per garantire la sicurezza

UdineToday è in caricamento