menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lignano tra le spiagge più pulite d'Italia: consegnata la bandiera blu

Il prestigioso vessillo sventolerà, anche per il 2015, sulla spiaggia friulana: sarà presente intutti gli approdi turistici, da Aprilia Marittima al Porto Vecchio

Lignano Sabbiadoro. Nella splendida cornice di Terrazza a Mare, alla presenza delle principali autorità civili e militari, è stato consegnato questa mattina alla località balneare friulana la Bandiera Blu, riconoscimento attribuito annualmente alle migliori località rivierasche d’Italia dalla *Fee* (Foundation for Environmental  Education) .

A ritirare l’ambito riconoscimento, assegnato a Roma circa un mese fa,erano presenti per conto dell’Amministrazione, l’assessore Massimo Brini e il responsabile dell’Ufficio Ambiente Moraldo Bradaschia. Ora però la Bandiera Blu è giunta a Lignano, pronta per sventolare, orgogliosamente, per tutta la stagione dai vari approdi turistici (Aprilia Marittima, Marina Punta Gabbiani, Marina Capo Nord, Marina Punta Faro, Marina Punta Verde, Marina Uno, Porto Vecchio).

“Ricevere la Bandiera Blu – ha riferito Massimo Brini, Assessore al Turismo e all’Ambiente del Comune di Lignano – per noi è una conferma che le risorse e l’impegno applicato per mantenere alti i livelli qualitativi della nostra città e della nostra spiaggia durante tutto l’anno sono quelle giuste. Oltre all’aspetto inerente la balneazione, va sottolineato anche il successo ottenuto dalle darsene di Lignano e di Aprilia Marittima che insieme sono il comprensorio nautico di barche da diporto più grande del Mediterraneo.”

“La Città  - ha commentato il Sindaco di Lignano Luca Fanotto - si conferma essere ancora una volta all’altezza per quanto concerne la qualità dell’ambiente, delle acque, della balneazione. L’attribuzione di questa ulteriore certificazione di qualità  lo testimonia, riempiendoci di soddisfazione, e dando garanzia sugli standard dei servizi offerti ai turisti che scelgono Lignano per le loro vacanze.”

Dopo la cerimonia, la giornata è proseguita all'interno dei locali della Terrazza, dove si sono svolti due approfondimenti dedicati alle tematiche ambientali: "Dalla disciplina comunitaria sulle acque alla normativa Regionale” e "Piano Regionale delle acque” che hanno visto come relatori Francesco Longo, docente di Diritto Ambientale dell’Università di Udine e direttore della rivista “La Giurisprudenza Ambientale” e Roberto Schak, vice direttore regionale Ambiente ed Energia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento