menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Qual è la spiaggia più amata dai bagnanti friulani? Ai lettori la scelta

La selezione dei luoghi più frequentati nell'estremo nord est d'Italia, con la possibilità di indicare il preferito

Lo scorso mese vi siete “accesi” - votando a ripetizione  la nostra sfida - per decidere quali fossero le migliori spiagge d’acqua dolce del Friuli. Questa volta, complice l’arrivo di agosto - mese balneare per eccellenza -, vi chiediamo quali siano le migliori spiagge d’acqua salata, quelle che si affacciano sul mare Adriatico. Non ci siamo limitati solamente alle classiche Lignano e Grado, ma abbiamo considerato il fatto che il bagnante friulano ha a disposizione, al massimo ad un’ora d’auto da casa a seconda di dove vive, una serie di opportunità anche nelle zone limitrofe al Friuli, nello specifico nel vicino Veneto e in provincia di Trieste (abbiamo scelto come "confini" la Brussa di Caorle a ponente e la costiera triestina a levante). In più, considerando che anche all’interno delle stesse località turistiche ci sono soluzioni alternative, abbiamo frazionato i diversi angoli dei centri più frequentati. È per questo, per esempio, che non sarà possibile scegliere “Lignano” e basta, ma bisognerà indirizzarsi su Riviera, Pineta o Sabbiadoro. Questa la nostra selezione in ordine sparso, a voi la possibilità di scegliere quello che più vi piace. Le votazioni - che mettono in sfida tutti contro tutti - termineranno alle 12 di venerdì 7 agosto. 

LA SFIDA FRA LE SPIAGGE PIÙ AMATE DAI FRIULANI: I VOTI

Lignano Pineta: zona di relax, ma anche di musica e di aperitivi. Un “cult” per i friulani.

Bibione: spiaggia amata dai friulani, nelle sue diverse declinazioni di Lido dei Pini, Spiaggia, Terme e Lido del Sole.

Brussa: frazione del Comune di Caorle, completamente immersa nel verde. Molto frequentata dagli amanti delle spiagge libere e poco affollate.

Grado Costa Azzurra: la “spiaggia vecchia” dell’Isola del sole, a due passi da un centro storico meraviglioso. Dotata sia di stabilimenti che dello spazio “free”. 

Grado Pineta: la soluzione nella parte orientale dell’isola, immersa nel verde e collegata al centro con la ciclabile.

Bibione Pineda: la parte meno caotica ed esposta verso occidente del centro ai confini con il Friuli.

Lignano Sabbiadoro: la spiaggia per definizione, teatro delle prime avventure in mare di moltissimi abitanti della Piccola Patria. 

Lignano Riviera: meno frequentata delle cugine Pineta e Sabbiadoro, ma ugualmente affascinante. In zona anche le foci del Tagliamento.

Marina Julia: la zona dedicata al bagno a Monfalcone, capace di ritrovare nuova linfa vitale negli ultimi anni dopo un periodo di abbandono.

Sistiana e Duino: sassi levigati al posto della sabbia e scogli. Un piccolo assaggio di quello che paesaggisticamente l’Adriatico offre poi, di fatto, fino allo Ionio.

Costiera triestina: qui sono diverse le soluzioni. Tra quelle che vanno per la maggiore Canovella, i Filtri, Liburnia e la Costa dei Barbari

Grado spiaggia nuova: zona a pagamento, molti i servizi a disposizione, tra cui il “Lido di Fido” dedicato ai cani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento