Cameriera 20enne accusa di palpeggiamenti il marito della sua titolare

Un 61enne è stato rinviato a giudizio con l'accusa di violenza sessuale. I fatti si riferiscono all'estate dello scorso anno

Un 61enne avrebbe palpeggiato il sedere di una giovane cameriera 20enne, dipendente del bar carnico gestito dalla moglie. Per questo fatto, risalente all’estate 2014, il marito della titolare del locale è stato rinviato ieri a giudizio dal gup con l'accusa di violenza sessuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Era stata la ragazza, pochi giorni dopo il presunto episodio, a denunciare l'accaduto ai carabinieri, raccontando pure di una serie di frasi volgari che l'uomo le avrebbe rivolto. Accusato dunque anche di molestie, l'uomo aveva pagato 258 euro di sanzione. Il giudice ha pronunciato il non luogo a procedere per estinzione del reato per questa parte delle accuse. A seguito della vicenda la ragazza, costituitasi parte civile, si era licenziata dalll’incarico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Fingono di pagare la piscina ma incassano davvero il resto, denunciate per truffa

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

Torna su
UdineToday è in caricamento