Giovedì, 21 Ottobre 2021

Blitz no vax in una scuola, presente anche Ugo Rossi: denunce in vista

Il fatto è avvenuto verso le 12 di oggi 23 settembre a Trieste. Il leader dei no vax strizza l'occhio all'indipendentismo: "Lo stato sequestra bambini, sta commettendo crimini contro l’umanità in territorio di Trieste, già libero". Sul posto le Volanti

A poche ore dal rinvio processuale a carico di Ugo Rossi, il friulano candidato sindaco a Trieste è di nuovo protagonista. Con l'irruzione nella scuola Kamillo Kromo di strada vecchia dell'Istria le denunce a carico di esponenti del movimento no vax di Trieste ormai non si contano più. L'ultima in ordine di tempo è quella relativa alla tarda mattinata di oggi 23 settembre e verrà presentata dal dirigente scolastico nella giornata di domani, venerdì 24 settembre.

I fatti

Verso mezzogiorno la scuola dell'infanzia della periferia triestina è stata teatro dell'ennesimo blitz di un gruppo di persone, nella maggior parte riconducibili ad ambienti vicini alle contestazioni anti Covid e all'indipendentismo locale. Tra loro anche Ugo Rossi, 30enne friulano che fino a questa mattina era soggetto agli arresti domiciliari dopo la colluttazione di martedì e che il giudice Poilucci, nell'udienza del processo per direttissima, ha rinviato a giudizio il 27 ottobre prossimo. La questura ha confermato l'intervento della Squadra Volante fuori dalla scuola: Ugo Rossi non è entrato nell'edificio ed è rimasto fuori a raccontare, via Facebook, ciò che secondo la sua versione, stava accadendo. Al momento non si sa se le persone intervenute fuori dalla scuola sono le stesse che, dopo la liberazione di Rossi, si sono fermate in un noto bar di foro Ulpiano, già salito alle cronache qualche mese fa. In strada vecchia dell'Istria sarebbe intervenuta anche la Digos. 

Le parole di Rossi: la nuova provocazione

"Libero e già operativo" ha scritto l'esponente no vax che la scorsa settimana ha guidato un corteo anti Green Pass che ha visto la partecipazione di migliaia di triestini. "Lo stato sequestra bambini, sta commettendo crimini contro l’umanità in territorio di Trieste, già libero". Strizzando l'occhio all'indipendentismo giuliano (questa mattina nei corridoi del tribunale si sono visti sia Vito Potenza che Giorgio Marchesich), Ugo Rossi è intervenuto, pur rimanendo fuori dalla Kamillo Kromo, in supporto di un un genitore che avrebbe denunciato il "sequestro di un bambino". 

"Allucinante": il commento dell'assessore Angela Brandi

"Tralascio la quantità di offese che hanno rivolto a chi stava lavorando - così l'assessore all'Educazione del Comune di Trieste, Angela Brandi raggiunta telefonicamente da TriestePrima e presente sul posto -, voglio solo esprimere solidarietà e vicinanza ai dipendenti della scuola, facevano solo il loro lavoro e sono stati assaliti. E' allucinante". La forzista racconta che "un genitore accompagnato da Rossi con un piccolo corteo di no vax al seguito, hanno scostato una nostra dipendente senza colpa e hanno fatto irruzione. Qualcuno stava filmando tutto. La donna è stata spostata con la forza da una contestatrice alta e robusta poiché il genitore in questione ha dichiarato che non avrebbe toccato una donna. Poi i presenti hanno letto ad alta voce gli articoli della Costituzione sostenendo di avere il diritto di entrare. A un certo punto sono intervenute le forze dell’ordine”. 


 

Video popolari

Blitz no vax in una scuola, presente anche Ugo Rossi: denunce in vista

UdineToday è in caricamento