Arrestato albanese residente a Lignano per maltrattamenti

L'uomo, in Italia dal 2002, da anni ormai picchiava e violentava la moglie. La donna ha denunciato il marito che è stato catturato mentre tornava dall'Albania. Si è convinta a farlo dopo anni di sofferenze

Vivevano insieme in Italia dal 2002 Lindita e Ferdinand, i due coniugi albanesi protagonisti di questa vicenda. Si conoscono nel 1997 e si sposano nel 2001. Hanno due figli, e appunto dal 2002 convivevano, prima a Jesolo e poi a Lignano Sabbiadoro. Qui cominciano i maltrattamenti. Per difficoltà finanziarie dovute al gioco d'azzardo, per abuso di alcolici e forse per gelosia, dall'ottobre 2007 inizia l'incubo di Lindita. Percosse e violenze, anche sessuali. A seguito di queste violenze, la donna è rimasta incinta due volte, ed in entrambi i casi ha deciso di interrompere la gravidanza. Il piano del marito era infatti quello di procurarle una nuova gravidanza, per costringerla ad abbandonare il lavoro e fare così rientro in patria. Alla fine Lindita si è decisa a denunciare Ferdinand.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli uomini della squadra catturandi del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Udine ha subito individuato l'uomo in Albania. Grazie al Mandato di Arresto Europeo, l'uomo è stato catturato a bordo del traghetto "Michela" partito da Durazzo verso l'Italia. Il provvedimento restrittivo nei suoi confronti prevede 3 anni e 5 mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Coronavirus: salgono a 1436 i casi positivi, 119 in più in un solo giorno

  • L'Ospedale cerca personale sanitario, la Casa di Cura lo mette in cassa integrazione: è scontro

  • Triatleta corre 16 km in giardino «per le persone in prima linea per la nostra salute»

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

  • Non resiste alla quarantena, apre il bar e si trova con gli amici

Torna su
UdineToday è in caricamento