Lunedì, 27 Settembre 2021
Attualità Pavia di Udine / Via Camillo Benso Conte di Cavour, 2

Degustazioni dal vivo di distillati e grappe, riapre Borgo Nonino

Dopo la chiusura forzata a causa della pandemia, tornano le visite guidate con degustazione nella location di rappresentanza nella campagna friulana

Riapre Borgo Nonino, dopo lo stop forzato a causa della pandemia. Un complesso rurale composto da sei fabbricati, alcuni addirittura di epoca napoleonica,  recuperato magistralmente e trasformato nella sede di rappresentanza dell'azienda, totalmente immerso nel verde della campagna friulana. A due passi dall'omonima distilleria, separato solo da un bosco realizzato con essenze autoctone, l'antico borgo offre, di nuovo, la possibilità di fare un'esperienza dal vivo e conoscere tutti i segreti della distillazione metodo 100% artigianale che contraddistingue l'azienda, tra le più importanti e innovative del suo settore.

Borgo Nonino è il luogo del cuore della famiglia Nonino, distillatori dal 1897, arrivata alla sesta generazione. Una famiglia che non ha bisogno di presentazioni perché ha rivoluzionato il mondo della grappa creando il Monovitigno Nonino, la grappa di singolo vitigno. 

180912 - GiuliaIacolutti_nonino_0160-3

Dove e come

Dal 1 giugno, ed eccezionalmente anche il 2 giugno, Borgo Nonino sarà aperto dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 19:30. Per partecipare al tour guidato e scoprire tutti i dettagli della distillazione delle grappe e acquaviti Nonino e del metodo d’invecchiamento naturale, senza aggiunta di coloranti, sarà necessaria la prenotazione, in ottemperanza delle misure anti-Covid. Sarà anche possibile effettuare una visita esterna di tre delle sette cantine invecchiamento sotto sigillo (M.I.G) che custodiscono ben 2.455 barrique e altre botti proprio per la fase di invecchiamento. A concludere, la degustazione di una selezione di distillati Nonino e di cocktail preparati con la grappa.

Per visitare internamente le cantine sotto sigillo, è necessario prenotarsi con un grande anticipo perché l'accesso è vincolato all'intervento di un funzionario dell’agenzia dei Monopoli e delle dogane incaricato dallo Stato all’apertura del sigillo stesso.

Borgo_giardino_002 ok-2-3 

"Siamo molto felici di poter di nuovo accogliere le persone a fare un'esperienza dal vivo - afferma Francesca Bardelli Nonino, responsabile della comunicazione web - è stato un anno complicato e questa ripartenza ci fa ben sperare per il futuro".

La distilleria Nonino, che nel 2019 è stata la prima distilleria italiana e il primo brand di grappa a ottenere il titolo di Migliore Distilleria del Mondo 2019 by Wine Enthusiast, ha fatto della promozione local uno dei punti fermi della propria strategia. "Siamo l'unica distilleria al mondo dotata di 66 alambicchi discontinui a vapore, in rame, artigianali che ci permettono di distillare 100% con metodo artigianale tutte le nostre grappe - interviene Antonella Nonino, responsabile comunicazione istituzionale dell'azienda -  per noi la qualità del grappa è la priorità, seguiamo in prima persona tutte le fasi della produzione. Prima di tutto ci occupiamo dell'acquisto delle uve e delle vinacce in modo da garantirne sempre la freschezza. Infatti, distilliamo solo nel periodo della vendemmia, 24 ore su 24, 6 giorni su 7, su tre turni per evitare qualsiasi forma di stoccaggio. Il risultato finale è una grappa che conserva i profumi dell'uva. Riaprire Borgo Nonino vuol dire, per noi, avere la possibilità di far conoscere la nostra storia, la storia della nostra famiglia, direttamente alle persone. Proprio nel luogo dove il bisnonno Orazio, con il suo alambicco rudimentale su ruote, veniva a prendere le vinacce per trasformarle in grappa." L'inizio di una storia che ha affascinato e conquistato tutto il mondo, e che prosegue senza sosta sull'onda dell'innovazione e della tradizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degustazioni dal vivo di distillati e grappe, riapre Borgo Nonino

UdineToday è in caricamento