Assembramenti, mancato uso di mascherine e molto altro: in due mesi 70mila controlli

Il numero maggiore di irregolarità in provincia di Udine riguarda lo spostamento dalla propria abitazione senza validi motivi. Verifiche anche in 21.287 esercizi pubblici, con 51 sanzioni

Dall’inizio dell’emergenza Covid 19, nel territorio dell’ex provincia di Udine, sono state controllate 70.494, di queste quelle sanzionate, sono 3100, mentre quelle denunciate per falso sono state 58, quelle per violazione della quarantena sono state 8 e 190 quelle per altri reati. Il numero maggiore di sanzioni contestate riguarda lo spostamento dalla propria abitazione senza validi motivi (76,9%), seguito a lunga distanza dal mancato utilizzo dei dispositivi di protezione (8,7%), dal divieto di assembramento (7,5%), dalla pratica dell’attività motoria (4,6,%), dall’accesso, seppur vietato, ai parchi (2,1%) e per il mancato rispetto dal distanziamento sociale (0,1%). Sono questi alcuni dei dati diffusi dal Prefetto di Trieste Valerio Valenti in merito ai controlli effettuati dalle forze di polizia dal 10 marzo al 7 maggio. Il commissario di governo è intervenuto in una conferenza stampa indetta dalla Regione Fvg per fare il punto sulla gestione dell'emergenza CoViD-19 e sulla valutazione dei prossimi passi nella cosiddetta fase 2

I dati del Fvg 

Sono stati 188.731 quelli effettuati in Friuli Venezia Giulia – ha introdotto Valenti – con un numero di sanzioni di poco inferiore a 8000. Di questi, l’80 per cento sono stati multati per spostamenti ingiustificati, nove quelli per il mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale”. Le denunce per falso “sono state 121, mentre si sono registrate 16 denunce nei confronti di cittadini che hanno violato la quarantena”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un comportamento incoraggiante

Secondo l’interpretazione fornita dal Prefetto, il comportamento “tutto sommato positivo” dei residenti in Fvg ha prodotto dati definiti “incoraggianti”. Il doppio volto della fase 2, complice l’inizio della riapertura che ne ha aumentato il numero, evidenzia però ben 479 i corregionali denunciati per altri reati. Sul fronte del locali, infine, sono stati sanzionati 99 esercizi, 13 quelli che hanno subito una chiusura provvisoria e 7 le attività per cui la serranda si è abbassata totalmente. Gli esercizi commerciali monitorati sono stati 9512, con 29 sanzioni e due chiusure provvisorie. Nel dettaglio, nell’area dell'ex provincia udinese, le attività controllate sono state 21.287 mentre i titolari sanzionati sono 51.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ristorante non vuole chiudere e garantisce posti letto a prezzi stracciati

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

  • Fedriga e l'allarme Dpcm: "Spariranno migliaia di attività economiche"

  • Caffè, brioche, aperitivo e pizza tutto sullo stesso tavolo: la singolare protesta di un ristoratore udinese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento