Morto Davide Astori della Fiorentina, non si gioca al "Friuli"

Il difensore della formazione gigliata, classe 1987, è mancato nel sonno. Rinviata tutta la giornata di Serie A

Davide Astori

Tragedia nel mondo del calcio. È morto Davide Astori, difensore centrale della Fiorentina. Rinviata tutta la giornata di Serie A. Il giocatore si trovava in ritiro all'hotel "Là di Morèt" di viale Tricesimo, nella periferia nord di Udine. Astori lascia la compagna Francesca Fioretti, conosciuta nel mondo dello spettacolo per aver partecipato all'edizione 2009 del "Grande Fratello", e la figlia Vittoria, di soli due anni.

Autopsia

La salma di Astori è stata successivamente portata alla camera mortuaria del “Santa Maria della Misericordia”, in via Chiusaforte, a disposizione del medico legale Carlo Moreschi per un’ispezione esterna. Non è stata ancora definita una data per l’eventuale esame autoptico. 

L'esterno della camera mortuaria dell'ospedale udinese

WhatsApp Image 2018-03-04 at 16.04.52-2

Le prime rivelazioni: «Fino a ieri sera stava benissimo»

Il procuratore De Nicolo

«L’idea è che il giocatore sia deceduto per un arresto cardiocircolatorio per cause naturali», anche se «è strano che succeda una cosa del genere a un professionista così monitorato senza segni premonitori». Lo ha dichiarato il procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo.

Una vita nel calcio

Astori, originario di San Giovanni Bianco (Bergamo) - era nato il 7 gennaio del 1987 - ha iniziato la sua carriera calcistica nelle giovanili del Ponte San Pietro, per poi passare al Milan nel 2001. Completata la trafila delle giovanili rossonere è passato nel 2006 al Pizzighettone. La stagione successiva il trasferimento a Cremona e l’anno dopo al Cagliari, dove si è affermato. Nel 2014 è stata la volta della Roma, e nel 2015 quella della Fiorentina, di cui era attualmente capitano. Ha totalizzato 262 presenze in serie A, segnando 6 reti, a cui vanno ad aggiungersi le 85 gare disputate in serie C1. In nazionale ha esordito i 29 marzo del 2011, contro l’Ucraina a Kiev. In azzurro vanta 14 caps e un gol. 

Le immagini dall'esterno del "Là di Moret"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il comunicato ufficiale della Fiorentina

 “La Fiorentina profondamente sconvolta si trova costretta a comunicare che e’ scomparso il suo capitano Davide Astori, colto da malore. Per la terribile e delicata situazione,  e soprattutto per rispetto della sua famiglia si fa appello alla sensibilità degli addetti ai lavori”.

ladimoret-2-2-3

Il post su Facebook di Massimo Oddo, allenatore dell'Udinese

Schermata 2018-03-04 alle 12.44.38-2

Il comunicato stampa dell'Udinese Calcio

Udinese Calcio è profondamente colpita dalla tragica e improvvisa scomparsa del Capitano della Acf Fiorentina Davide Astori. Ci stringiamo attorno alla famiglia, agli amici, ai compagni di squadra e a tutto il mondo della Acf Fiorentina in questo momento, a tutti loro le nostre più sentite condoglianze.

Le parole del patron dell'Udinese, Gianpaolo Pozzo

Scrivo come Patron dell’Udinese, come tifoso di calcio e, soprattutto, come padre. Sono profondamente colpito dalla notizia della morte di questo giovane e, con me, tutta la mia famiglia e l’Udinese Calcio piangono Davide Astori. Siamo vicini ai suoi cari, alla Fiorentina tutta, ai suoi tifosi, agli sportivi.

Stamani ci siamo svegliati pronti a vivere una giornata di sport in campo contro i nostri avversari. Ci siamo preparati per la sfida e mai avremmo pensato, invece, di doverci unire alla Fiorentina nel dolore e nel provare a darci un’umana spiegazione alla morte di un giovane nel fiore degli anni.

Oggi piangiamo assieme Davide Astori, ci fermiamo in segno di rispetto e affetto. Quando torneremo ad allenarci e a giocare a calcio lo faremo anche per lui, per tenere vivo il suo ricordo e per dare ancora maggiore valore a questo sport che deve saper unire, dare forza, ispirare le persone. Un grazie ai tifosi per essere con noi, ai media che racconteranno con pudore e rispetto questa triste notizia.

Il cordoglio del sindaco di Udine, Carlo Giacomello

«A nome della città e dell'amministrazione comunale esprimo cordoglio e vicinanza alla famiglia di Davide Astori e a tutta la Fiorentina per questa grave perdita. Siamo rimasti profondamente colpiti dalla scomparsa improvvisa e prematura di un ragazzo così giovane - sottolinea il primo cittadino del capoluogo friulano -. Siamo vicini ai familiari, agli amici, ai tifosi e a tutta la città di Firenze per questo grave lutto».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

Torna su
UdineToday è in caricamento