Imbrattate le pietre medievali intorno alla fontana di piazza San Giacomo

Scoperti ieri disegni e scritte in pennarello nero sia sul lastricato intorno alla fontana, sia sulle pietre della parete esterna della vasca di epoca medievale

Disegni astratti e scritte con un indelebile nero. Forse chi li ha fatti non ha pensato di rovinare un monumento simbolo della città, progettato dall'artista udinese forse più celebre, Giovanni da Udine e realizzato dallo scalpellino Maestro Cipriano. Eppure gli scarabocchi apparsi ieri intorno alla fontana di piazza San Giacomo, sul lastricato rimesso a nuovo solo qualche anno fa con oltre 200mila euro di spesa, rappresentano un vero sfregio a Udine. Per capire il valore storico e architettonico di questa piazza nel suo insieme, basti pensare che la chiesa di San Giacomo fu eretta nel 1378, mentre l'esecuzione della fontana risale al 1543.

I fatti

Non sarà difficile per le forze dell'ordine risalire agli autori, visto che in piazza sono presenti diverse telecamere. Eppure ci si chiede come sia stato possibile che qualcuno si sia preso la briga di scarabocchiare indisturbato. Nel frattempo si stanno anche stimando i danni. Ricordiamo che solo un paio di mesi fa la fontana era già stata presa di mira per un altro atto di inciviltà, quando alcuni ragazzi ci si erano arrampicati sopra per scattarsi un selfie, rischiando di danneggiarla seriamente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali patenti servono per guidare le macchine agricole?

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • I migliori ristoranti dove mangiare pesce a Udine secondo TripAdvisor

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

  • Danni alla "Tod's" dei Della Valle, processo in tribunale a Udine

  • Alla guida con un tasso d'alcol di 5 volte superiore al limite dopo un'allegra domenica a Friuli Doc, fermato

Torna su
UdineToday è in caricamento