Voglia di Bonsai? Ecco le diverse specie più comuni

Una breve lista delle diverse tipologie di Bonsai da poter acquistare e curare

@ Immagine tratta da bonsai.de

L'arte del Bonsai è molto antica e si basa sulla cura di alberi volutamente fatti crescere nani e molto più piccoli rispetto alla norma grazie alla continua potatura e al controllo delle radici. E' un'arte che richiede molta pazienza e cura della pianta, ma che regala anche molti benefici a livello mentale, come il rilassamento o la pazienza. Ma quali tipi di Bonsai si possono scegliere per poter avvicinarsi a questa arte? Ecco un elenco completo di tutti i tipi di Bonsai che si possono ottenere e curare più o meno facilmente.

Le diverse tipologie

Ficus Ginseng - Questa pianta appartiene alla famiglia del Ficus. Presenta diverse radici aeree che crescono verso il basso e un fogliame rigoglioso e di un bel verde.

Ficus microcarpa - In natura, questo albero cresce fino a 25 metri, ed è originario dell'Asia. Questa pianta, poi, si adatta molto bene anche all'interno della casa.

Azalea - Simbolo della primavera, questo Bonsai è molto diffuso grazie alle sue foglie e al suo tronco rugoso. Inoltre, presenta una crescita rapida ed è molto decorativo.

Melo - Anche questo Bonsai è molto apprezzato e diffuso, perché facile da coltivare. Anche se in miniatura, questo albero fa i frutti.

Glicine - Questa particolare pianta presente un tronco molto contorto e lavorato, frutto di molti anni di crescita. Ma ancora più vistosa e bella è la fioritura, che avviene in primavera.

Ginepro - Questo è uno dei Bonsai più diffusi in Giappone e permette di creare diverse forme particolari. E' molto resistente e facile da coltivare.

Ginseng - Questo Bonsai si distingue per il tronco grosso e sinuoso e per la corteccia chiara.

Ficus - Questo Bonsai presenta una tronco robusto e può sviluppare diverse radici aeree anche molto contorte. Le foglie, invece, sono ovali e appuntite, di un colore verde intenso.

Carmona - Forse il più diffuso tra i Bonsai, la Carmona è una specie sempreverde di origine tropicale. Fiorisce in primavera e in estate, e i suoi fiori sono bianchi e profumati.

Bosso - Questo Bonsai è riconosciuto e apprezzato per la sua corteccia e per il colore dorato delle foglie durante l'inverno. E' molto flessibile e ideale da modellare.

Betulla - La betulla è bella anche come Bonsai, con un lungo tronco chiaro e con molti rami orientati verso l'alto, ricoperti da una folta chioma pendente.

Olmo cinese - Questo Bonsai è molto diffuso, anche perché facile da coltivare e da lavorare secondo la forma e lo stile che più piacciono. E' ideale per gli interni e fruttifica in autunno.

Ulivo - Questo Bonsai può vivere sia all'interno che all'esterno della casa. Si tratta di una pianta sempreverde, e anche se si tratta di un albero della zona mediterranea, è uno dei Bonsai più diffusi.

Ciliegio Giapponese - L'albero simbolo del Giappone può essere reso Bonsai. Questo è caratterizzato da una ricca fioritura, che va dal bianco al rosa, e da numerosi frutti rossi che crescono durante l'estate.

Acero - Anche se inserito per ultimo, il Bonsai di Acero è uno tra i più noti e famosi. Questo albero in miniatura si caratterizza per delle foglie a cinque punte, che cambiano colore in base alla stagione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quattro rimedi naturali per allontanare le cimici da casa

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Nuove finestre: materiali, chiusure e detrazioni fiscali

  • Vetri: i rimedi e i prodotti per pulirli

  • Come preparare il giardino all'autunno

  • Giardino in autunno: quali piante coltivare?

Torna su
UdineToday è in caricamento