Addio B1 per la Volleybas Udine, ceduti i diritti a Novate

La società udinese si è trovata nell’impossibilità di proseguire il percorso iniziato la scorsa stagione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

La pallavolo friulana perde una delle sue protagoniste. La Volleybas Udine ha infatti ceduto i diritti sportivi della serie B1 femminile alla Polisportiva Novate Volley di Novate Milanese, rinunciando così a disputare la serie nazionale e ripartendo, di fatto, dal settore giovanile. La società udinese si è trovata nell’impossibilità di proseguire il percorso iniziato la passata stagione e, pur avendo tentato diverse strade e considerati più fattori, ha preso questa decisione.

“Già l’anno scorso – spiega la direttrice tecnica Maria Savonitto – eravamo consapevoli che il percorso sarebbe stato impegnativo ma nonostante fossimo alla nostra prima esperienza in serie B1 possiamo dire di aver ottenuto, fino alla conclusione forzata del campionato, ottimi risultati. Lo stop ci ha trovato infatti al secondo posto in classifica a meno uno dalla prima e con lo scontro diretto da disputare in casa. Non possiamo che essere contenti del lavoro che è stato svolto e degli obiettivi che abbiamo raggiunto. Certamente resta anche l’amarezza per non aver potuto ripresentarci ai nastri di partenza del campionato di B1, ma esistono gli eventi imprevedibili”. La Volleybas, trovandosi nell’impossibilità di affrontare una nuova stagione in B1, ha cercato il sostegno delle istituzioni, ha contattato possibili sponsor, ha cercato di attivare delle collaborazioni prima con società del territorio udinese e poi anche con altri club della regione, ma non sono emerse soluzioni attuabili nella prossima stagione agonistica.

“Abbiamo fatto tutto il possibile – prosegue Maria Savonitto – prima di decidere di cedere il titolo, ma oggettivamente nella regione ci sono molte squadre di alto livello, il processo di formazione di giocatrici locali di serie nazionale richiede anni e l’incertezza causata dal Covid-19 ha reso più complicato avviare progetti d’insieme”. La Volleybas ora concentrerà le proprie energie sui settori giovanili che, negli ultimi anni, sono cresciuti nei numeri. “Speriamo di poter presto avere rassicurazioni sull’utilizzo degli impianti scolastici della città – precisa la presidente Donatella Savonitto – per poter stabilire una programmazione con tempi certi. Un ringraziamento, al termine di questa avventura, va alle atlete che si erano dichiarate disponibili a rimanere e a tutte le persone e sponsor che hanno realizzato il progetto B1”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento