rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Volley

A2: Martignacco si illude dopo i primi due set con Marignano ma raccoglie soltanto un punto

Sconfitta al tie-break per le ragazze di coach Gazzotti che sono completamente cambiate dopo il secondo parziale

La Itas Ceccarelli Group Martignacco nella nona giornata di andata del girone B della serie A2 femminile, perde lucidità nel finale e si deve accontentare di un misero punto (25-19, 26-24, 18-25, 19-25, 8-15). Coach Marco Gazzotti in avvio schiera Allasia in regia, Wiblin e Cortella in banda, Capitan Modestino e Eckl al centro, Sironi opposto e Tellone libero. Davanti ad una cornice di pubblico di oltre 170 persone, le “ragazzine terribili” hanno voglia di riscatto, dopo il punto ottenuto fuoricasa contro la formazione Calabrese. Nell’avvio del primo set, le due formazioni si studiano. Martignacco, parte più convinta e mette saldamente le mani sul manubrio con un parziale di cinque lunghezze (16-11) che costringe la formazione avversaria a due time-out quasi consecutivi. Le romagnole non riusciranno nel corso del set a recuperare questo gap che si conclude sul punteggio di 25-19.

Nel secondo set è invece l’Omag a dettare inizialmente il ritmo (4-6) comandata in cabina di regia dall’ex palleggiatrice Alice Turco che ha militato nel Martignacco in serie A2 nella stagione 2018-19. La reazione dell’Itas Ceccarelli group non tarda ad arrivare con la formazione Friulana che riacciuffa le avversarie (8-8). Parità che si porterà avanti per tutta la parte centrale del set (20-20), dove la formazione avversaria scava un piccolo vantaggio di due lunghezze che costringono al time-out Coach Gazzotti (20-22). Ci si prepara ad un finale di set al cardiopalma. Martignacco recupera, le romagnole cercano di riprendersi il vantaggio (21-23), ma non hanno fatto i conti con la centrale Eckl che con un Monster Block riacciuffa la parità (23-23).

Una invasione a muro porta le “ragazzine terribili” al loro primo vantaggio, ma Petrovic risponde con una bellissima schiacciata da posto due (24-24). Ribattono le padrone di casa con la fast Allasia-Eckl vincente (25-24), e set point Martignacco. Un ace meraviglioso della stessa Eckl conclude il set 26-24. Inizia con un brivido il terzo set con il Capitano Dalila Modestino costretta a chiedere il cambio per un fastidio alla caviglia rimediato su una rincorsa a muro. Il set procedere inizialmente con lo stesso equilibrio che ha contraddistinto il set precedente (12-12). Ancora una volta sono le romagnole a provare a fuggire con un parziale di tre lunghezze che costringe Coach Gazzotti al time-out e al rientro in campo della rigenerata Modestino. La reazione questa volta però tarda ad arrivare e le avversarie continuano la scalata verso la conquista del primo match point a loro favore (18-24) e successivamente del set (18-25).

Spingono sull’acceleratore le friulane nell’avvio del quarto set. Wiblin è una furia da posto quattro, 5-2 e time-out Omag. Le avversarie non sembrano intenzionate a gettare la spugna recuperano punto dopo punto lo svantaggio (14-14) e si portano addirittura avanti sul 14-16. Eckl e Cortella recuperano il gap e rimettono il set in equilibrio (17-17). Parziale ancora positivo per l’Omag che sfonda per prima quota venti (18-20) e prende il largo, 19-25 e conti che verranno regolati al tie-break. Resa dei conti che vede le romagnole conquistare un vantaggio di tre lunghezze (3-6) e superare per prime quota “otto” (6-8). 

L’inerzia è a favore dell’Omag che chiude il match sul punteggio finale di 8-15. Coach Gazzotti al termine dell’incontro commenta così la prestazione delle ragazze: “Fino a quando non abbiamo permesso agli avversari di fare il loro gioco, abbiamo avuto ragione. Un annullamento dei fondamentali di servizio e ricezione hanno delineato poi i set successivi. Cerchiamo di migliorare per sprecare di meno ed ottenere quel guizzo in più che se attivato ci permetterà di portare a casa maggiori soddisfazioni.” Il tabellino del match:

LIBERTAS MARTIGNACCO-OMAG MARIGNANO 2-3 (25-19, 26-24, 18-25, 19-25, 8-15)

MARTIGNACCO: Eckl 11, Allasia, Wiblin 24, Modestino 7, Sironi 18, Cortella 19, Tellone (L), Guzin, Lazzarin, Bole. Non entrate: Granieri, Merlino, Cabassa. All. Gazzotti.

MARIGNANO: Babatunde, Turco 1, Bolzonetti 20, Parini 10, Perovic 32, Rachkovska 14, Caforio (L), Salvatori 9, Covino. Non entrate: Cangini, Aluigi, Saguatti, Biagini. All. Barbolini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: Martignacco si illude dopo i primi due set con Marignano ma raccoglie soltanto un punto

UdineToday è in caricamento