Volley

A2: Martignacco cede in casa contro Albese, black-out dopo il pareggio momentaneo

Record stagionale di presenze per il Palazzetto “Atleti Azzurri d’Italia”, ma il risultato ha premiato le avversarie

Nella terzultima di ritorno della vivo serie A2 femminile, la Itas Ceccarelli Group Libertas Martignacco perde per 1-3 (18-25, 25-14, 18-25, 20-25) contro la Tecnoteam Albese davanti a 160 spettatori (record stagionale, derby escluso) accorsi al palazzetto Atleti Azzurri d’Italia di via San Biagio e rinvia il discorso salvezza anticipata. In avvio coach Gazzotti sceglie Ghibaudo al palleggio, Rossetto opposta, capitan Pascucci e Milana in banda, Modestino e Mazzoleni al centro, Tellone libero.

La Itas Ceccarelli Group scatta bene, raggiunge in una duplice occasione il +2, ma Albese dimostra da subito di essere solida. Molto solida. Le lariane salgono sul 6-8, un tocco magico di Tellone accorcia le distanze (7-8), però coach Gazzotti è costretto a chiamare entrambi i suoi due time-out nell’arco di poco tempo: sul 7-10 e sull’8-12. Entra Cortella per Rossetto sull’8-14: la romana si presenta con un punto, la segue a ruota capitan Pascucci con un ace, ma questo è l’ultimo momento di continuità vero per le friulane nel primo set. Albese va sullo 0-1 grazie al 18-25.

Nel secondo parziale torna Rossetto per Cortella e la Itas Ceccarelli Group prende il sopravvento, fin dall’alba del set, grazie soprattutto a capitan Pascucci e Milana: 7-2. Martignacco tiene Albese a distanza di sicurezza (11-3, 15-5) e coach Gazzotti decide di chiamare un time-out sul 15-8 per interrompere l’inerzia lariana. Detto, fatto. La Libertas torna a macinare gioco (16-8, 19-12, 23-13) e pareggia i conti grazie al 25-14. Nel terzo set la Itas Ceccarelli Group riprende da dove aveva lasciato.

La Libertas custodisce due punti di vantaggio per un po’ (7-5, 9-7, 10-8). Li riacquisisce (13-11) dopo essere stata raggiunta sull’11 pari. Poi, Albese mette il naso avanti sul 13-14 e allunga sul 16-21 sfruttando qualche errore gratuito delle friulane, mentre Cortella subentra a capitan Pascucci. La stessa Cortella sblocca quota 16 (17-21) ed Eckl sostituisce Modestino. Non basta per risalire la china. Le lariane vincono 18-25 il set e riprendono il comando (1-2).

Nel quarto set tornano capitan Pascucci per Cortella e Modestino per Eckl. Albese parte forte (2-7) e costringe al primo time-out coach Gazzotti che sostituisce Modestino con Eckl e Rossetto con Cortella. Il turno in battuta della brianzola Nardo dà grossi dividendi alle ospiti che allungano con decisione (4-14), indirizzando l’ultimo parziale nonostante l’estremo tentativo di rimonta in salsa friulana (20-24). Albese festeggia l’1-3 con annessa salvezza matematica grazie al 20-25. Il tabellino del match:

LIBERTAS MARTIGNACCO-TECNOTEAM ALBESE 1-3 (18-25, 25-14, 18-25, 20-25)

MARTIGNACCO: Mussap, Modestino, Sangoi, Ghibaudo, Milana, Rossetto, Cortella, Pascucci, Mazzoleni, Zorzetto, Tellone, Eckl. All. Gazzotti

ALBESE: Ghezzi, Veneriano, Lualdi, Cialfi, Scurzoni, De Nardi, Gallizioli, Bocchino, Zanotto, Oikonomidou, Baldi, Pinto, Mocellin, Nardo. All. Mucciolo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: Martignacco cede in casa contro Albese, black-out dopo il pareggio momentaneo
UdineToday è in caricamento