Volley B1 femminile, sulla strada della terza in classifica GTN Volleybas c’è l’ostacolo Offanengo

Udinesi in campo in provincia di Cremona domenica 17 novembre alle 18.00

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Doppia trasferta in Lombardia per la GTN Volleybas che, causa un calendario beffardo, si troverà a giocare in casa delle due squadre cremonesi del girone B di B1 femminile in due week end successivi. Il primo atto di questo tour de force si terrà domenica 17 novembre alle 18, quando la truppa di capitan Lombardo farà visita al Chromavis Abo Offanengo, che la segue in classifica a meno due. Gara più che ostica per le friulane, che arrivano da tre successi consecutivi e che negli ultimi giorni hanno dovuto fare in conti con qualche acciacco. “Ogni settimana ci troviamo di fronte a una nuova prova da superare – racconta il mister Alessandro Fumagalli – e quello di domenica potrebbe essere un buon termometro fisico, tattico e mentale per capire quale ruolo possiamo giocare in questo campionato. Per me personalmente, ma anche per la società e il gruppo, ci sarà molto da imparare in questa stagione e in una categoria nuova per molti di noi”. La società udinese è infatti al suo esordio in B1, serie acquisita grazie alla spinta del nuovo sponsor GTN. “Affronteremo una trasferta lunga – prosegue - in casa di una formazione che può contare su una rosa importante ed equilibrata in tutti i reparti. E’ vero che arriviamo da tre vittorie ma il nostro obiettivo è quello di continuare a crescere e domenica dovremo provare a fare ancora un passo avanti sotto tutti i punti di vista”. Rientro temporaneo in regione per la schiacciatrice della GTN Beatrice Pozzoni, nativa di Monza, mentre dall’altra parte della rete ci sarà la centrale Lisa Cheli, che Udine la conosce bene per aver giocato una stagione all’Atomat. Il match sarà trasmesso in diretta sulla pagina facebook “Obiettivo volley”.

Torna su
UdineToday è in caricamento