Volley B1 femminile: GTN si arrende per 3-1 all’Altafratte Padova

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Si è interrotta, dopo sei turni, la striscia di vittorie della GTN Volleybas Udine, che è uscita con una sconfitta per tre a uno dal difficile campo dell’Eurogroup Altafratte lasciando al Volano Trento la prima posizione in classifica. Il match era iniziato bene per le udinesi che si sono via via spente arrendendosi ad un’avversaria molto attenta in difesa e che, nei momenti decisivi, non ha sbagliato quasi nulla. La partenza delle friulane, in campo con Braida in regia, Floreani opposta, Squizzato e Gogna al centro, Lombardo e Pozzoni in banda e Morra libera è stata ottima, con un buon servizio (due ace consecutivi per Braida) e un attacco efficace.

La GTN ha raggiunto un massimo vantaggio di cinque punti (12-17), poi le padovane hanno preso le misure battendo in maniera più efficace (nonostante i ben sette errori totalizzati nel set) e sfruttando al meglio le attaccanti di posto quattro, autrici di parecchi punti giocando sul muro scomposto delle friulane, apparse meno reattive in difesa delle padrone di casa. La GTN ha accusato un parziale di cinque a zero che ha messo fine al set. Grande sofferenza anche nella seconda frazione. Di nuovo la GTN ha iniziato con una marcia in più, sorretta dagli attacchi di Pozzoni. Buono anche l’apporto delle centrali quando la ricezione ha permesso a Braida di variare il gioco. Le ospiti, sulla falsa riga del set precedente hanno accumulato cinque punti di vantaggio (12-17) ma, arrivate a quota 20, hanno perso lucidità, soffrendo in ricezione mentre la formazione padovana, dall’altra parte della rete, ha sbagliato pochissimo. Il pareggio è arrivato a quota 22 con due ottime coperture dell’Altafratte e la GTN si è trovata anche sotto 23-22. Poi un paio di belle difese hanno rimesso in carreggiata le friulane che con Pozzoni da posto sei e Braida a muro hanno trovato il pareggio nel conto set. Da dimenticare l’avvio del terzo set, che ha avuto per protagonista una sola squadra, quella di casa: per la GTN si sono spente le luci e in un attimo Lombardo e compagne si sono trovate sotto 8-1 e poi 12-4.

Nella seconda metà del set la squadra udinese ha ricominciato a giocare, riuscendo a recuperare parte dello svantaggio e arrivando addirittura a meno tre. L’Eurogroup ha però difeso ogni pallone con grande determinazione e questo, alla fine, ha fatto la differenza. Da metà set ha giocato Nardone per Floreani. Senza storia anche il quarto parziale. La GTN ha iniziato con Nardone ancora in posto due e, dopo un avvio stentato, coach Fumagalli ha inserito Floreani, che ricopre all’occorrenza anche il ruolo palleggiatrice, al posto di Braida bisognosa di una pausa, ma le udinesi non sono riuscite a cambiare l’inerzia del set. L’Altafratte ha racimolato fino a otto punti di vantaggio, giocando meglio delle ospiti in tutti i fondamentali ma soprattutto dimostrando una grande determinazione in difesa.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento