Volley B1 femminile: ancora tre punti per la GTN che espugna Trento

Prova corale delle udinesi che restano così seconde in piena zona play-off

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Liscia come l’olio la trasferta della GTN Volleybas Udine che, nella seconda giornata di ritorno del campionato di B1 femminile, ha sconfitto in trasferta, per tre a zero, la penultima della casse Ata Walliance Trento. Anche se non è stata una partita particolarmente entusiasmante sotto il profilo dell’intensità di gioco, le atlete della GTN sono state protagoniste di una prova corale, alla quale tutte le atlete hanno preso parte. Mister Fumagalli ha schierato a inizio match Braida in regia, Floreani opposta, Cigarini e Gogna al centro e Pozzoni e Mandò in banda con Morra libera poi, durante la partita, ha operato diversi cambi. Il primo set si è aperto con due ace consecutivi di Mandò, seguiti da un breve equilibrio rotto dalla GTN che ha allungato di cinque punti. Un vantaggio gestito con una certa tranquillità dalle udinesi, a segno un po’ con tutte le attaccanti ma aiutate spesso e volentieri dagli errori delle giovani padrone di casa. Spazio anche per Ferraro al servizio. La seconda frazione ha visto in campo Squizzato per Gogna e, dopo un iniziale equilibrio, sono state nuovamente Floreani e compagne a rompere gli indugi con un parziale di 6-0. Qualche azione combattuta, come quella del 9-13 chiusa da Mandò, ha intervallato una serie di fasi di gioco piuttosto spezzettate, caratterizzate da molti errori al servizio sia in casa Ata sia in casa GTN. A metà parziale le trentine sono tornate a farsi sotto ma nei momenti decisivi ci ha pensato Pozzoni a mettere giù i palloni pesanti che hanno concluso il set. Il terzo parziale ha visto in campo la libera Francesca Zanin e, nel finale, ancora Alessia Ferraro. Dopo un inizio da dimenticare (6-1 per le trentine) la GTN ha ripreso a macinare gioco, forzando un po’ di più il servizio e salendo in cattedra anche a muro. Raggiunto il pareggio a quota otto, le friulane hanno allungato terminando il match senza intoppi. “Era fondamentale fare i tre punti – ha detto mister Alessandro Fumagalli – e così è stato, pur non giocando una partita particolarmente bella e caratterizzata da molti errori. Dobbiamo migliorare l’approccio a questo tipo di gare, che ci devono servire a consolidare gli equilibri di gioco. E’ stato importante anche poter dare spazio a tutte le atlete della rosa dando loro l’opportunità di trovare maggiori sicurezza in campo”.

Torna su
UdineToday è in caricamento