rotate-mobile
Sport

L'Apu Gsa cede a Forlì, l'Unieuro vince per 74 a 71

Romagnoli più in palla nella prima parte del match, dove si è decisa l'inerzia del gioco. In difficoltà i due americani Okoye e Ray

Udine sconfitta a Forlì, contro quell’Unieuro che le aveva lasciato il pass per accedere alla serie A2 direttamente. I commenti del post partita.

UNIEURO FORLÌ – GSA UDINE 74-71

UNIEURO FORLÌ: Jeffrey 19 punti, Blackshear 21, Paolin 2, Infante 4, Bonacini 3, Vico 13, Thiam ne, Ferri 7, Pierich, Rotondo 5. All. Garelli.
GSA UDINE: Ray 14 punti, Castelli 11, Pinton 9, Nobile, Okoye 10, Vanuzzo 14, Traini 2, Ferrari 6, Cuccarolo 2, Truccolo 3, Diop ne. All. Lardo.

Coach Lino Lardo: «Potevamo portarla a casa sicuramente, dovevamo essere più cattivi soprattutto nel primo tempo. Siamo andati sotto di 10-11 punti, un divario che sinceramente non c’è tra le due squadre. Poi non siamo stati capaci di mantenere il vantaggio che abbiamo meritatamente costruito nel corso del terzo e quarto periodo. Oggi abbiamo sprecato una ghiotta occasione in un campo molto caldo, ma ci abbiamo sempre creduto. Nelle nostre intenzioni volevamo fare una partita tosta, impegnando i forlivesi per 40 minuti, ma nei primi due tempi non siamo stati così aggressivi come speravamo. Le percentuali al tiro ci hanno penalizzato. Zacchetti?  uori per turn-over. Mi spiace, ma ogni domenica un ragazzo dovrà rimanere fuori. Rinunciando a un lungo speravo Cuccarolo potesse dare di più».

Il GM Davide Micalich: «Usciamo dal Palafiera con l’amaro in bocca. La partita non è stata bellissima, ma sul parquet si è vista una grandissima battaglia. Dopo i primi due quarti c’era il rischio di perdere l’incontro anche malamente, poi con uno sprazzo fantastico della vecchia guardia (Vanuzzo-Pinton) siamo andati davanti. Il pubblico ha fatto la sua parte trascinando la squadra di casa. Non usciamo ridimensionati per diversi motivi. I nostri due americani non hanno fatto una partita sublime: Stan ha avuto una domenica un po’ difficile mentre Allan è in crescita fisica, ma le loro percentuali sono state insufficienti. Ci sta di perdere a Forlì. Domenica ci attende un’altra trasferta a Roseto da affrontare a testa alta. Complimenti ai nostri avversari, noi guardiamo avanti con assoluta serenità».

Capitan Vanuzzo: «Abbiamo perso la partita nel primo tempo e alla fine quando non siamo riusciti a mantenere l’inerzia sul +5 in nostro favore. Non si è vista la difesa della settimana scorsa purtroppo. Con Pinton ci conosciamo da tanto tempo e ha grande visione di gioco, però dobbiamo capire che in ogni azione quasi tutti devono toccare la palla. A Roseto ci attende un campo molto caldo, sappiamo di essere una buona squadra e di potercela giocare contro tutti».

Michele Ferrari: «Dispiace perdere di pochi punti in un campo così caldo. Siamo stati in gara fino alla fine sbagliando pause difensive e attacchi farraginosi. Lo spirito c’è, ripartiamo da lì per migliorare ancora. Blackshear è stato un gran avversario, difficile da contenere».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Apu Gsa cede a Forlì, l'Unieuro vince per 74 a 71

UdineToday è in caricamento