menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Udinese - Roma 0-1 | Una sconfitta immeritata apre il 2015 bianconero

A rovinare quella che poteva essere una partita molto bella ci hanno pensato l'arbitro Guida e il nervosismo, causato proprio dalle decisioni arbitrali. Prima assegna una rete alla Roma che (per la verità, dopo moltissimi replay) sembra non essere gol, e poi non fischia un decisivo rigore su fallo di Emanuelson nei minuti finali. Dalla panchina poi, tra gli altri, viene espulso anche Stankovic. La squadra però gioca bene e proprio nel finale meriterebbe il pareggio, e anche qualcosa di più

Non proprio il modo migliore per cominciare l'anno nuovo per Stramaccioni & Co. Non solo arriva la sconfitta, che contro la Roma ci può anche stare. Arriva la sconfitta immeritata e segnata completamente dall'arbitraggio di Guida di Torre Annunziata, che convalida un gol (probabilmente, nonostante tanti replay non c'è l'assoluta certezza) inesistente e non fischia invece un rigore palese a favore dell'Udinese. Il nervosismo causato dall'arbitraggio è palpabile e inasprisce il gioco e le proteste, tanto che Stankovic si becca la seconda espulsione consecutiva. La sconfitta giunge immeritata, dato che i bianconeri avrebbero meritato in più di un'occasione il pareggio. 

La partita parte subito carica, con la Roma che cerca inutilmente il gol. L'occasione viene fornita proprio da Guida, al 17'. Calcio di punizione di Totti, Astori con un gran stacco di testa incoccia il pallone che termina contro l'incrocio dei pali e rimbalza a terra. L'assistente di porta dice chiaramente che secondo lui (vicinissimo) non è gol, ma Guida fa di testa sua e indica il centrocampo, assegnando la rete ai giallorossi. Nemmeno con numerosi replay da diverse angolazioni si riesce a svelare con certezza il dubbio, ma l'impressione è che l'assistente d'area avesse ragione e il gol non ci fosse. L'Udinese, sull'onda dell'indignazione dello stadio Friuli, prova, inutilmente, a spingersi in avanti. Con ancora un paio di azioni pericolose per parte termina il primo tempo. 

Il secondo tempo vive a fasi alterne. Dopo una prima parte convincente per la formazione di Stramaccioni, di nuovo la Roma si lancia all'attacco. Dopo una girandola di cambi, l'Udinese si lancia in avanti con più convinzione, lasciando però spazio ai contropiedi avversari. Karnezis in 20' si guadagna il titolo di MVP, difendendo il risultato in varie occasioni. All'82 Ljaijc esce in barella, sostituito da Emanuelson. E proprio il nuovo entrato rischia di far pareggiare i bianconeri, se non fosse per Guida. Infatti l'ex Milan stende Kone in area con un rigore chiarissimo, ma Guida lascia proseguire tra le proteste vivissime di tutto lo stadio e di tutta la squadra. Proprio dalle proteste, mentre i tifosi gridano "Buffone" e "Venduto", nasce l'espulsione di Stankovic e di altri membri della panchina. Prima della fine della partita c'è tempo ancora per un paio di interventi magistrali di Karnezis. Al fischio finale, il fischietto dell'arbitro viene sovrastato dai fischi dello stadio, per l'1-0 maturato ingiustamente e per un brutto inizio d'anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento