menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Totò Di Natale

Totò Di Natale

Udinese - Inter 1-2 | I bianconeri in 9 perdono contro Mancini

La squadra di Stramaccioni ci crede fino all'ultimo, ma non riesce a rimontare il 2-1 nerazzurro in 9 uomini, dopo le espulsioni di Domizzi e Badu. Di Natale segna il gol del momentaneo pareggio, raggiungendo Baggio a 205 reti nella classifica dei marcatori di Serie A di tutti i tempi. L'arbitraggio di Rocchi è stato pesantemente contestato dalla squadra e dai tifosi, fin dalla prima espulsione nel primo tempo. Il rigore, siglato da Icardi, è poi molto dubbio anche dopo i numerosi replay

Fino al fischio finale, tutta l'Udinese ha attaccato a pieno organico, Karnezis compreso. Ma a nulla è valso il forcing finale, con anche brividi di un pallone sfilato a fianco al palo della porta di Handanovic. Alla fine ad esultare è stata l'Inter, ma l'Udinese è uscita, finalmente, tra gli applausi. Perchè nonostante la doppia inferiorità numerica (prima Domizzi nel primo tempo, poi Badu nel secondo) i bianconeri hanno attaccato per buona parte della partita, creando numerosi pericoli all'ex Handanovic. Anche i nerazzurri hanno spesso tirato in porta, ma la maggior parte delle volte Karnezis ha bloccato e intercettato le conclusioni. Solo in due casi il greco è stato battuto: prima Icardi su un rigore molto dubbio, poi Podolski alla prima rete in Serie A con un grande gol. Il gol del pareggio, poi inutile ai fini di squadra, è stato firmato da Totò Di Natale, che così raggiunge Roberto Baggio a quota 205 reti in Serie A e al 6^ posto della classifica marcatori all time di serie A. 

Stramaccioni decide di confermare in gran parte la squadra che ha battuto il Milan, con l'unico cambio di Thereau al posto di Geijo. L'Inter invece schiera una formazione a specchio, con Icardi e Palacio supportati da Hernanes. In campo anche gli ex Handanovic e Felipe. I primi venti minuti sono piuttosto poveri di emozioni, ma i bianconeri ci mettono grinta. La partita prende lentamente piede, con le conclusioni da fuori di Hernanes. Al 40' arriva la svolta: Domizzi, già ammonito per proteste, falcia Hernanes e viene espulso. Stramaccioni toglie Guilherme e mette Pasquale, e l'Inter attacca a pieno organico, senza però riuscire a segnare. 

Il secondo tempo si apre con un rigore per l'Inter, fischiato da Rocchi e molto molto dubbio. Icardi dal dischetto batte Karnezis e porta avanti i nerazzurri. Ma dopo solo due minuti Di Natale riporta in parità la squadra, con una azione personale dal limite dell'area. Il 205^ gol in carriera gli permette di raggiungere Roberto Baggio nella classifica marcatori. La partita sembra a favore dei bianconeri, ma Badu spacca la partita. Il ghanese va a muso duro contro l'arbitro per protestare, si fa ammonire ma non smette e Rocchi estrae il cartellino rosso. Di Natale lo va a prendere di peso per allontanarlo dal campo. Mancini lancia Podolski, che dopo pochi secondi segna la prima rete in Serie A e porta avanti i nerazzurri. Nonostante la doppia inferiorità numerica, l'Udinese appare più pimpante e più propositiva, tanto da attaccare fino all'ultimo istante. E proprio all'ultimo D'Ambrosio salva sulla linea un tiro di Perica, strozzando l'urlo di gioia dei friulani ma non spegnendo gli applausi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento