menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Udinese - Inter 0-3 | Seconda sconfitta consecutiva al Friuli

Palacio, Ranocchia ed Alvarez firmano la vittoria della squadra di Mazzarri contro i bianconeri, che riescono ad impensierire l'ex Handanovic solo una volta in 90'. Il centrocampo, orfano di Pinzi, non regge alla pressione degli avversari, e a complicare le cose ci si mette anche Brkic, colpevolissimo sul gol del momentaneo 2 a 0

Sconfitta meritata per i bianconeri di Francesco Guidolin, che offrono una ben misera prestazione contro l'Inter di Mazzarri. Nessun reparto è esente da colpe: l'attacco non si rende pericoloso, il centrocampo è messo in costante difficoltà dagli avversari e la difesa sbaglia molto. Anche Brkic, che era tornato a giocare con una meravigliosa prestazione nel turno infrasettimanale contro il Sassuolo, torna agli antichi errori sulle uscite, causando il gol di Ranocchia nel primo tempo. Partita da lasciarsi alle spalle il prima possibile.

I bianconeri, senza Basta, Pinzi e Maicosuel, scelgono il consueto 3-5-2 con però una importante novità: sulla fascia destra, a sostituire il serbo, c'è Silvan Widmer, all'esordio in serie A. I problemi per l'Inter invece sono in difesa, dove Samuel è costretto, al ritorno da un lungo infortunio, a giocare titolare. I timori nerazzurri, che vedono la difesa assediata dalla velocità di Muriel e dalla classe di Di Natale, vengono presto fugati. L'Udinese rimane chiusa nella propria metà campo, schiacciata dall'Inter con i suoi uomini offensivi.

Già dopo pochi minuti la squadra di Mazzarri si rende pericolosa, ma il gol arriva dopo 20 minuti. Il marcatore è Palacio, che è abile a deviare in rete un calcio di punizione di Taider. Bastano poi quattro minuti e l'Inter raddoppia. Il gol è di Ranocchia, ma il vero fautore della rete è Brkic. Il numero uno bianconero esce malissimo su un calcio d'angolo, lasciando completamente sguarnita la porta e permettendo al nazionale azzurro di segnare. Prima della fine della frazione, l'Udinese avrebbe l'occasione per ridurre lo svantaggio, ma Muriel da pochi passi calcia malissimo e scaglia il pallone in fallo laterale.

Il secondo tempo si apre con una grande parata di Handanovic sul capitano bianconero, che per le statistiche rimane l'unica azione pericolosa dell'Udinese. Lo stesso numero 10 è costretto ad uscire dal campo una manciata di minuti più tardi per un infortunio alla coscia sinistra. La partita procede su binari tranquilli, con l'Udinese che cerca di sfruttare il fisico di Ranegie senza riuscirci e l'Inter che riparte in contropiede. Proprio sull'ultimo contropiede della giornata, arriva la terza rete. Palacio, saltando la difesa, arriva a tu per tu con Brkic e generosamente serve Alvarez che non ha problemi ad insaccare. Finisce così, 3 a 0 per l'Inter.

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Udinese: ora si rischia la retrocessione?

La sconfitta interna con l'Inter evidenzia ancora una volta il periodo nero della formazione bianconera. Si rischia la discesa in serie B?



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento