menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Totò Di Natale

Totò Di Natale

Udinese - Fiorentina 2-1 | Il primo round per la finale è bianconero

Guidolin e i suoi ottengono una vittoria fondamentale sotto il diluvio contro la Fiorentina di Montella. Proprio i bianconeri erano passati in vantaggio con Di Natale, salvo poi farsi raggiungere con uno splendido gol di Vargas. Ma nella seconda frazione Muriel, con un altro eurogol, ha riportato la squadra friulana in vantaggio

Era un appuntamento con la storia, e l'Udinese non l'ha mancato. Infatti sotto il diluvio del Friuli i bianconeri ottengono una storica vittoria contro la Fiorentina di Montella, mettendo una seria ipoteca sull'approdo all'ultimo passo prima di poter sollevare la coppa. Tra una settimana infatti al Franchi all'Udinese basterà un pareggio per affrontare la seconda finale della sua storia, dopo quella (persa) contro il Vado nel 1922. Questa volta però l'avversaria sarà una tra Napoli e Roma, che si scontrano nella seconda semifinale. A consegnare la vittoria ai bianconeri sono state le reti di Di Natale (che non segnava su azione da settembre) e di Luis Muriel, intervallate dalla rete di Vargas su cui l'ottimo Scuffet non ha potuto nulla.

LE PAGELLE DEL MATCH

Sotto una pioggia battente ma su un campo in ottime condizioni l'Udinese scende in campo senza Muriel, lasciato in panchina, e con la coppia Di Natale - Nico Lopez. Dall'altra parte Montella tiene in panchina l'ex più illustre, Cuadrado, fino a metà del secondo tempo, affidandosi a Joaquin - Matri - Vargas. I primi minuti della gara sono di marca viola, ma i palloni che non vengono respinti dalla difesa vengono addomesticati da Scuffet, confermato tra i pali dopo la buona prova di sabato. L'Udinese si fa avanti poco a poco, soprattutto con azioni manovrate da Di Natale che si sacrifica per aiutare i compagni. Ma è proprio il capitano bianconero a trovare la rete. Widmer, che imperversa sulla fascia destra, riesce a raggiungere l'area di rigore dopo aver dribblato gli avversari e serve Di Natale che da due passi insacca. Ma il vantaggio dura solo 10 minuti: al 44' Vargas trova il gol con un gran tiro dalla distanza che entra in porta rimbalzando sulla traversa. Scuffet si lancia ma non può fare nulla per respingere il tiro. L'azione nasce però da un fallo su Di Natale non fischiato, e si va negli spogliatoi tra le proteste

IL VIDEO

Nella seconda frazione Di Natale non rientra in campo, probabilmente perchè già ammonito e troppo nervoso, e al suo posto entra Bruno Fernandes. L'ingresso in campo del portoghese non aiuta l'attacco bianconero, e la Fiorentina si fa sotto pericolosamente. In ogni occasione però è bravo Scuffet ad allontanare la minaccia. La svolta arriva dopo una ventina di minuti nella ripresa, quando Nico Lopez viene sostituito da Muriel. Il colombiano diventa il punto di riferimento offensivo di tutta la squadra, tanto che dopo appena un minuto si rende subito pericoloso grazie all'assist dell'ottimo Widmer. Ma il gol arriva solo dopo altri 20', ed è tutto merito del numero 9 bianconero. Da fuori area cerca il tiro e trova il palo interno, che manda la palla alle spalle di un immobile Neto. La gioia bianconera è incontenibile ed esplode ancora di più al fischio finale. Tra una settimana si farà la storia, e il risultato è ad un passo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento