menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Udinese - Empoli 1-2 | Terza sconfitta consecutiva per Colantuono

Ancora zero punti in casa per i bianconeri, che passano con Zapata, ma senza Di Natale e in 10 senza Kone si fanno rimontare dalla Paredes e superare nel recupero da Maccarone. Serve ritrovare la grinta che è sparita al più presto, anche perchè martedì c'è il Milan

Peggio difficilmente poteva andare. L'Udinese controlla la gara nel primo tempo, e nel secondo si fa recuperare e superare dall'Empoli, rinvigorito dai cambi azzeccati di Giampaolo, mentre quelli di Colantuono, uniti all'espulsione di Kone, affossano i bianconeri.

L'Udinese parte subito forte, sfruttando la fascia destra con Badu ed Edenilson. I pericoli maggiori arrivano dalla classe e dalla velocità di Saponara. Dopo i primi minuti i goco però l'Udinese cala il ritmo, ed entrambe le formazioni commettono numerosi errori. Al 20', arriva la svolta del primo tempo. Di Natale, molto defilato, serve Duvan Zapara in area e il colombiano sfrutta il fisico per insaccare di testa. Al 26' Iturra stende Saponara e si vede sventolare davanti dall'arbitro Fabbri il cartellino giallo. La partita si incattivisce, e pochi minuti dopo anche Adnan viene ammonito. Al 30' Di Natale riesce a superare tutta la difesa, ma il tiro finisce a lato. Al 38' Maccarone si trova da solo davanti a Karnezis, ma il portere greco interviene e l'attaccante empolese cade a terra. L'arbitro, dopo essersi consultato con guardalinee e assistente, fischia la simulazione e ammonisce l'ex Siena. Al 45' Di Natale riesce a saltare la difesa, Skorupski esce male e si trova nella terra di nessuno, venendo superato dal capitano dell'Udinese, il cui diagonale però colpisce il palo interno a porta vuota. L'azione viene poi annullata per fuorigioco.

Nella ripresa, cambia tutto. Giampaolo butta nella mischia Ronaldo al posto di Diousse. Il brasiliano inventa, tira e crea occasioni da gol. L'Udinese arretra il baricentro, finendo a giocare sempre più nella propria metà campo. Colantuono tira fuori Di Natale per Aguirre, tra gli applausi. Qualche minuto dopo, anche Kone va negli spogliatoi, ma dopo essersi visto sventolare in faccia il cartellino rosso. Basta un minuto, e Paredes batte Karnezis con un gran gol dalla distanza. Il gol del raddoppio è nell'aria, e arriva in pieno recupero, con Maccarone che esulta. Al fischio finale, la squadra viene sommersa dai fischi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento