menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Totò Di Natale celebra il gol

Totò Di Natale celebra il gol

Udinese - Atalanta 1-1 | Quarto risultato utile consecutivo per i friulani

Secondo pareggio consecutivo dopo quello di Genova, ma mentre i rossoblu avevano rimontato all'Udinese, questa volta sono i friulani a rimontare il gol del primo tempo di Brivio con il rigore segnato da capitan Di Natale. L'Atalanta crea molto di più dei bianconeri (oltre a grandi parate di Scuffet, un palo e una traversa) ma non riesce a finalizzare e a vincere proprio grazie alla presenza del giovanissimo e talentuoso portiere friulano

Alla fine, negli annali, verrà scritto che Udinese e Atalanta, il 23 febbraio 2014, hanno pareggiato per 1 a 1 con reti di Brivio e Di Natale. Ma dietro il risultato non ci sarà scritto che l'Atalanta ha creato ben di più, colpendo anche un palo e una traversa. Non ci sarà scritto che l'Udinese non fa nemmeno un tiro in porta pericoloso. Non ci sarà scritto che Naldo, schierato in campo per la contemporanea assenza di Heurtaux (a guardare la partita in tribuna insieme a Mehdi Benatia) e di Bubnjic, è stato sostituito dopo appena 30' senza avere alcun problema fisico. Non ci sarà scritto che Guidolin ha cambiato modulo e schema di gioco dopo nemmeno mezz'ora per cercare di arginare gli attacchi dell'Atalanta. Non ci sarà scritto quindi che il pari questa volta va più che bene all'Udinese e che i fischi del Friuli, verso cui si scagliano sia Pozzo che Guidolin, forse, sono giustificati.

All'inizio del match l'allenatore bianconero schiera sia Muriel che Di Natale in campo, per dare più peso in attacco. Si rivela una scelta sbagliata, perchè i due non giocano insieme alla squadra ma passeggiano in attacco mentre il resto della squadra soffre le manovre offensive dell'Atalanta, guidata dalle azioni di Moralez e Bonaventura. E proprio quest'ultimo, ad appena 5' dal fischio d'inizio, trova il palo alla destra di Scuffet. Al 20' Moralez trova un gran tiro in acrobazia, su cui però è prontissimo Scuffet che allontana la sfera con un gran intervento. Al 28' però il portiere della Nazionale Under 17 non può nulla sul pallonetto di Brivio, liberato dal contemporaneo errore in chiusura di Widmer e Naldo. Proprio la prova del brasiliano è sotto accusa, tanto che Guidolin lo sostituisce subito con Bruno Fernandes, per cercare contemporaneamente solidità difensiva e collegamento della squadra con le due punte isolatissime in avanti. Ma l'unico a crederci è Basta, che però è sempre impreciso sulla conclusione e viene spesso beccato dagli impietosi fischi del pubblico.

LE PAGELLE DELLA PARTITA

Nella seconda frazione l'Atalanta amministra il vantaggio con sicurezza, senza che i friulani riescano mai a rendersi pericolosi. La svolta arriva quando Guidolin decide l'inevitabile, e cioè togliere un evanescente Muriel (che cammina ai margini delle azioni senza mai entrare nel vivo del gioco) per Nico Lopez. Proprio l'uruguajo inizia l'azione che causa il rigore, con un tiro ribattuto da Consigli sulla cui respinta Stendardo falcia Di Natale. Il capitano dal dischetto non sbaglia e arriva il pareggio. Senza ulteriori azioni importanti la partita scorre fino al 90', quando l'arbitro Di Bello fischia il termine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

Covid, oggi in regione 336 positivi e 29 vittime

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento