menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maicosuel Reginaldo de Matos

Maicosuel Reginaldo de Matos

Udinese: finisce 3 a 3 l'amichevole contro il Capodistria

A segno Maicosuel, Danilo ed Angella. Bianconeri in dieci per quasi tutta la partita a causa dell'espulsione di Padelli a un quarto d'ora dal fischio d'inizio

Termina con tre gol per parte l'amichevole della compagine friulana in terra slovena, contro il Koper dell'ex allenatore della Primavera bianconera ed ex giocatore Rodolfo Vanoli. È un bel match quello di scena al "Bonifika" di Capodistria, dove Guidolin sperimenta molto per sopperire all'assenza dei nazionali. Il nuovo tema tattico rimane - 3-4-2-1 - ma cambiano gli interpreti. Ad aiutare Ranegie unica punta ci sono Maicosuel e Merkel, mentre Faraoni, Rodirguez, Campos Toro e Gabriel Silva occupano la linea mediana. Benatia, Danilo ed Angella difendono la porta di Padelli.

Dopo 9 minuti Maicosuel porta in avanti l'Udinese con un bel tiro a giro. La partita sembra in discesa, ma non è così. Infatti al 14' l'arbitro sventola il cartellino rosso di fronte a Padelli per un'entrata fallosa in area su Brecevic, sfuggito con facilità a Benatia. Per far spazio a Pawlowski esce proprio il marocchino, e Guidolin posiziona i suoi con il 4-3-1-1, lasciando solo Ranegie e Maicosuel in avanti. Ma il Koper prende coraggio: prima Rozic segna il rigore, poi Hadzic porta i suoi in vantaggio. Nella prima frazione, il miglior bianconero è Silva, che colpisce anche un palo.

Al rientro dagli spogliatoi, Rodriguez e Merkel lasciano spazio a Pereyra ed Allan. La differenza si vede, ma i bianconeri hanno bisogno di 20 minuti per ingranare. Alla fine ci pensa Danilo, che di testa riporta la parità. Ancora di testa e ancora da un difensore arriva il gol del 3 a 2, con Angella che supera il terzo portiere sloveno. Poi però i padroni di casa trovano il pareggio con Majcen, che ruba palla dai piedi di Gabriel Silva e batte Pawlowski. Finisce 3 a 3, con una buona prestazione dei giovani, mentre i nuovi (Rodriguez e Merkel) sono apparsi un po' troppo "leggeri" in avanti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento