menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torneo delle Regioni: avanti Giovanissimi e Allievi, Juniores fuori

Definita la griglia dei quarti di finale. In tutto sono 36 le squadre che accedono alla prima fase a eliminazione diretta in programma giovedì. Oggi turno di riposo

Valanga di gol e tante sorprese nell’ultima giornata di gare dei gironi eliminatori della 53^ edizione del Torneo delle Regioni in corso di svolgimento in Friuli Venezia Giulia. Alle 12 qualificate ai quarti di finale già nella giornata di ieri hanno completato il quadro le altre 36. In ogni categoria si sono susseguite emozioni a non finire, con l’ardore dei giovani alfieri della Lega Nazionale Dilettanti a far da vero e proprio filo conduttore della manifestazione. Il cuore oltre l’ostacolo potrebbe essere il sottotitolo ala giornata di partite che chiude la prima fase, con squadre già eliminate che hanno dato comunque il massimo per onorare la loro presenza nella storica kermesse LND. A Lignano Sabbiadoro nel frattempo si è aggiunta anche un’altra marea di volontari, quella dei dirigenti benemeriti e dei rappresentanti dei Comitati Regionali perché domani si celebra una giornata importante con la cerimonia di consegna delle Benemerenze e con il premio le Ali della Vittoria (oscar del calcio dilettantistico che ha quest’anno in Giovanni Malagò, presidente del CONI, l’ospite d’onore). Nella giornata di riposo per le squadre, a partire dalle ore 17:30 il Centro Congressi del Kursaal si trasforma nella casa della LND per un giorno con un programma fittissimo che si conclude con il gala delle 21, durante il quale si alterneranno personaggi del mondo del calcio e dello spettacolo. Per i ragazzi protagonisti del TDR, invece, all’interno del GE.Tur è stato allestito dal partner TIM un villaggio nel villaggio, denominato TIM SQUARE, per condividere anche momenti di svago e di gioco fuori dalle logiche prettamente agonistiche. Alle ore 16 è prevista la premiazione del contest TIM LEADER con i sei giocatori migliori votati dagli allenatori coinvolti nella manifestazione.  Tornando ai verdetti del campo, l’unica regione presente con il filotto completo è il Lazio che si conferma una regione da Torneo. Altri grandissimi risultati in termini di qualificate le hanno messe a segno Lombardia, Veneto, Sicilia, Marche, Abruzzo e Toscana tutte con 4 formazioni passate ai quarti di finale.

………….

GIOVANISSIMI – L’ultimo turno della fase eliminatoria fuga ogni dubbio in chiave qualificazione senza particolari alchimie regolamentari. Per sgomberare il campo da eventuali conteggi e ripescaggi, molto del loro ce l’hanno messo il Veneto campione in carica, che ha concluso con un vittoria di misura contro Bolzano, ed i padroni di casa del Friuli Venezia Giulia, che chiude a 7 punti relegando addirittura a 3 lunghezze di distanza la seconda classificata. I veneti concludono dunque con un ruolino di marcia impressionante: 3 vittorie su 3 gare, 9 gol fatti e 0 subiti. Nello stesso raggruppamento, il pareggio per 1-1 tra Marche e Trento esclude dai giochi qualificazione entrambe le squadre. I friulani impattano 1-1 contro la Liguria, ma la vera notizia è che oggi a segnare non è stato bomber De Anna, bensì Roman. Passando agli altri gironi, nel C è festa per Sardegna e Lombardia, rispettivamente prima e seconda in virtù del risultato delle scontro diretto odierno terminato 1-0 in favore dei sardi grazie alla marcatura su rigore di Delogu. Nel raggruppamento B, il Lazio vince contro la Basilicata e guadagna il primo posto di un solo punto sulla Toscana che comunque passa come migliore seconda. I toscani travolgono i piemontesi con un Khadim stratosferico: segna addirittura 3 reti e trascina i suoi ai quarti di finale. Nel girone A, la sconfitta dell’Umbria contro la Puglia non toglie il primo posto alla formazione di Parbuoni che viene affiancata dalla Campania, vittoriosa contro la Sicilia nell’ultima gara, ma resta in vetta in virtù della vittoria all’esordio nello scontro diretto.

ALLIEVI – Terza giornata per cuori forti. L'ultima tornata di gare della fase a gironi della categoria allievi ha riservato non poche sorprese e colpi di scena. Si è definita così la griglia dei quarti di finale (stasera il sorteggio per gli abbinamenti): Umbria, Toscana, Sardegna, Abruzzo e Trento si qualificano come prime classificate nei rispettivi gironi; Lazio, Friuli Venezia Giulia e Marche come migliori seconde dei cinque raggruppamenti. Nel girone A l'Umbria, stessi punti (5) e stessa differenza reti con la Sicilia, la spunta grazie a due gol un più realizzati. Nel B la Toscana pareggia 2-2 con il Piemonte ma il punto le basta per tenere la testa del girone, dove il Lazio conquista il secondo posto ed il passaggio ai quarti battendo 2-0 la Basilicata. Nel C qualificazione trionfale per la Lombardia che chiude la fase eliminatoria a punteggio pieno battendo anche la Sardegna (2-1), mentre la Calabria saluta la competizione ottenendo almeno una vittoria (2-0 ai danni del Molise). Nel girone D l'Abruzzo ottiene il passaggio battendo per 1-0 l'Emilia Romagna, mentre il Friuli Venezia Giulia riesce nell'impresa pur pareggiando 0-0 contro la Liguria fanalino di coda. I quattro gol segnati dai padroni di casa nella gara contro l'Emilia sono serviti a spuntarla con l'altra seconda a 5 punti, la Sicilia, che però ha realizzato una sola marcatura in tutta la fase a gironi. Situazione ingarbugliata nel girone E dove CPA Trento, Marche e Veneto hanno chiuso tutte a quota sei. Alla fine la spuntano le prime due, regolamento alla mano, con classifica avulsa (Veneto è risultata "peggiore" avendo segnato meno gol, pur avendo differenza reti assolutamente identica) e conteggi. Trento passa come prima classificata (vinto lo scontro diretto con le Marche 2-1), le Marche come una delle migliori seconde.

JUNIORES - Giornata di verdetti anche per la categoria top del Torneo delle Regioni. Si qualificano ai quarti Sicilia, Lazio, Lombardia, Abruzzo e Marche come prime classificate nei rispettivi gironi. A completare la griglia Toscana, Sardegna e Veneto come migliori seconde tra tutti e cinque i raggruppamenti. Nel girone A la Sicilia guadagna il pass vincendo la scontro diretto con la Campania (1-0). Vittoria per l'onore per la Puglia, che supera l'Umbria per 2-0 (che saluta la competizione senza aver raccolto un punto). Nel B il Lazio conquista la prima piazza grazie alla migliore vena realizzativa: il 3-1 inflitto alla Basilicata premette ai ragazzi di Rossi di chiudere il girone con gli stessi punti della Toscana (che batte 2-0 il Piemonte Valle d'Aosta e che passa tra le migliori seconde) ma con un gol in più realizzato (4-3). Nel girone C anche Lombardia e Sardegna, entrambe a 7 punti, accedono ai quarti: la Lombardia come prima in virtù della migliore differenza reti. Successo per la gloria per il Molise che nell'ultima gara batte la Calabria 1-0. Nel D si qualifica l'Abruzzo, a quota 6 punti, imponendosi sull'Emilia Romagna per 2-0. Occasione sciupata per il Friuli Venezia Giulia che pareggia 1-1 con la Liguria, ultima in classifica. Nel gruppo E accedono ai quarti Marche (4-1 su Trento), come prime per la miglior differenza reti, ed il Veneto (2-0 su Bolzano).

CALCIO FEMMINILE – Il calcio femminile chiude la fase eliminatoria con una vittima illustre: si tratta del Veneto che, nonostante la sua grande tradizione, è costretta a cedere il passo a Toscana e Campania. Le toscane, in particolare, sono state protagoniste di un cammino travolgente. La vittoria che ha deciso la classifica, proprio contro le venete, è arrivata a seguito di un primo tempo praticamente perfetto con tre reti firmate da Mariani, Del Francia e Fossi. Ottima prestazione anche delle campane che superano la Liguria per 4-0. Nel girone B, l’Emilia Romagna domina in lungo e in largo vincendo la terza partita consecutiva rifilando 7 gol all’Abruzzo. Sugli scudi ancora Corradini e Spazzoli. A quota 6 finisce la sorpresa Trento che vince contro l’Umbria e passa ai quarti di finale. Nel girone C, la Lombardia chiude a punteggio pieno in virtù del poker rifilato a Bolzano. Passa al prossimo turno anche la Sicilia che finisce seconda con 3 punti. Nel girone D, il pareggio a reti inviolate tra Piemonte Valle d’Aosta e Lazio, già qualificate matematicamente, fa guadagnare la prima piazza alle piemontesi per differenza reti.

CALCIO a 5 MASCHILE –E’ stata una terza giornata che ha confermato le regioni blasonate, della serie buona tradizione non mente. Il Girone A è stato in bilico fino alla fine con tre squadre arrivate a pari punti in testa alla classifica. Un epilogo prevedibile con tutte regioni con grande tradizione nel futsal. Campania batte la Sicilia al termine di una partita mozzafiato e passa il turno. La squadra di Corsino ha tentato il tutto per tutto nel secondo tempo ma non è riuscita nell’impresa. Per un gioco di numeri e di destino alla Sicilia non bastano sei punti per entrare nel lotto delle migliori seconde. Stesso discorso per l’Umbria che ha dato tutto con la Puglia centrando una vittoria bella quanto inutile.  Gli umbri pagano lo scarto di gol negli scontri diretti e salutano il TDR. Due esclusioni quelle della Sicilia e dell’Umbria che fanno rumore, entrambe le regioni erano reduci da una lunga serie positiva. Il girone B ha premiato due Rappresentative dalle tradizioni completamente differenti. Se per il Lazio ormai da anni il passaggio del turno è abitudine virtuo per la Basilicata i Quarti sono un traguardo storico. La giornata serviva per sancire la capolista, i ragazzi di Carbone hanno fatto tremare quelli di Crisari che l’hanno spuntata solo alla distanza grazie soprattutto alla doppietta di Cerchiari. Per i lucani la sconfitta è stata indolore perché la differenza reti con le altre seconde del torneo ha sorriso ai ragazzi di Carbone. Un’altra grande sorpresa è spuntata dal girone C, il Molise per la prima volta nella sua storia supera la prima fase grazie a una vittoria bella quanto sofferta timbrata da Mancini a metà ripresa. Un miracolo quello molisano reso possibile dal suicidio calcistico della Lombardia che non è riuscita a superare la Sardegna. I campioni in carica abbandonano il torneo in maniera rocambolesca. Nel D Abruzzo ed Emilia Romagna impattano e passano a braccetto ai Quarti di Finale confermando i progressi compiuti negli ultimi anni nel futsal. Nell’ultima giornata dell’E tutto secondo programma con Veneto e Marche che ricoprono di gol rispettivamente Bolzano e Trento. I veneti si tolgono la soddisfazione di passare come primi mentre le Marche esultano dopo diverse edizioni amare.

CALCIO a 5 FEMMINILE - Abruzzo, Campania, Lazio, Emilia Romagna, Puglia, Sicilia, Veneto, Marche sono queste le magnifiche otto che si sono guadagnate l’accesso ai Quarti di Finale. Nel girone A l’Abruzzo già certo della qualificazione ha conquistato il primo posto mettendo sotto la Campania che ha perso di misura senza farsi male. La Sardegna è stata sorpresa dall’orgoglio del Trento. Nelle due qualificate da sottolineare Plevano e Lisanti in cima alla classifica marcatrici con cinque gol ciascuna. Nel girone B rincorsa mozzafiato tra Lazio e Basilicata con Verrelli e Gariulo su tutte autrici di due triplette. Ne scaturisce un pareggio emozionante che va bene solo alle laziali prime nel gruppo. Le lucane lasciano il torneo. Ne approfitta l’Emilia Romagna che soffre con un’ottima Calabria ma a metà ripresa costruisce la vittoria qualificazione grazie a de La Ferrara. Il girone C doveva sancire solo la prima della classe, Puglia e Sicilia hanno dato fondo a tutte le energie nel primo tempo terminato 3-3. Nella ripresa ha prevalso il tatticismo, la Sicilia si piazza al primo posto per differenza reti prendendosi una piccola rivincita sulle pugliesi rispetto alle semifinali del 2012. Le lucane Nel girone Dlo spareggio per il primo posto se l’è aggiudicato il Veneto autore di una rimonta che si è conclusa a metà secondo tempo. Le ragazze di D’Alessandro hanno vendicato il ko della scorsa edizione relegando le campionesse in carica al secondo posto. 

Il calendario 2014

Domenica 13 aprile – 1^ giornata di gare
Lunedì 14 aprile – 2^ giornata di gare
Martedì 15 aprile – 3^ giornata di gare
Mercoledì 16 aprile – giornata di riposo
Giovedì 17 aprile – quarti di finale
Venerdì 18 aprile – semifinali
Sabato 19 aprile - finali

RISULTATI E CLASSIFICHE- JUNIORES

Girone A - Campania-Sicilia 0-1, Umbria-Puglia 0-2 Classifica: Sicilia punti 7, Campania 6, Puglia 4, Umbria 0

Girone B - Piemonte VA-Toscana 0-2, Basilicata-Lazio 1-3 Classifica: Lazio e Toscana punti 7, Piemonte VA 3, Basilicata 0

Girone C - Sardegna-Lombardia 0-0, Molise-Calabria 1-0 Classifica: Lombardia e Sardegna punti 7, Molise 3, Calabria 0

Girone D - Liguria-Friuli VG 1-1, Abruzzo-Emilia Romagna 2-0 Classifica: Abruzzo punti 6, Friuli VG 5, Emilia Romagna 4, Liguria 1

Girone E -Marche-CPA Trento 4-1, CPA Bolzano-Veneto 0-2 Classifica: Veneto e Marche punti 7, Bolzano 3, CPA Trento 0

Qualificate: Sicilia, Lazio, Lombardia, Abruzzo, Marche come prime classificate; Toscana, Sardegna e Veneto come migliori seconde.

RISULTATI E CLASSIFICHE - ALLIEVI

Girone A - Campania-Sicilia 0-1, Umbria-Puglia 2-1 Classifica: Umbria e Sicilia punti 5, Campania e Puglia 2

Girone B - Piemonte VA-Toscana 2-2, Basilicata-Lazio 0-2 Classifica: Toscana punti 7, Lazio 6, Piemonte VA 2, Basilicata 1

Girone C - Sardegna-Lombardia 1-2, Molise-Calabria 0-2 Classifica: Lombardia punti 9, Sardegna e Calabria, Molise 3

Girone D - Liguria-Friuli Venezia Giulia 0-0, Abruzzo-Emilia Romagna 1-0 Classifica: Abruzzo punti 7, Friuli Venezia Giulia 5, Emilia Romagna 3, Liguria 1

Girone E - Marche-CPA Trento 1-2, CPA Bolzano-Veneto 0-2 Classifica: CPA Trento, Marche e Veneto punti 6, CPA Bolzano 0

Esito sorteggio – giovedì 17 ore 10: Friuli VG-Toscana – Codroipo (UD), Marche-Lombardia – Carlino (UD), Lazio-Abruzzo – Bagnarola di Sesto al Reghena (PN), Umbria-Trento – Sevegliano (UD)

RISULTATI E CLASSIFICHE - GIOVANISSIMI

Girone A - Campania-Sicilia 2-1, Umbria-Puglia 0-1 Classifica: Umbria e Campania 6, Sicilia e Puglia 3.

Girone B – Piemonte VA-Toscana 1-4, Basilicata-Lazio 0-1 Classifica: Lazio 7, Toscana 6, Piemonte VA 4, Basilicata 0.

Girone C – Sardegna-Lombardia 1-0, Molise-Calabria 4-2 Classifica: Sardegna e Lombardia 6, Calabria e Molise 3.

Girone D - Liguria–Friuli VG 1-1, Abruzzo-Emilia Romagna 2-2 Classifica: Friuli VG 7, Emilia Romagna e Liguria 4, Abruzzo 1.
Girone E – Marche-Trento 1-1, Bolzano- Veneto 0-1 Classifica: Veneto 9, Trento e Marche 4, Bolzano 0.

Esito sorteggio– giovedì 17 ore 10: Lombardia-Veneto – Lignano Sabbiadoro (UD), Campania-Lazio – Manzano (UD), Toscana-Friuli VG – Rivignano (UD), Umbria-Sardegna – Gonars (UD)

RISULTATI E CLASSIFICHE - CALCIO FEMMINILE

Girone A - Toscana-Veneto 3-0, Liguria-Campania 0-4 Classifica: Toscana 7 punti, Campania 5, Veneto 4, Liguria 0

Girone B - Emilia Romagna-Abruzzo 7-0, CPA Trento-Umbria 2-0 Classifica: Emilia Romagna 9 punti, CPA Trento 6, Abruzzo 3, Umbria 0

Girone C - Lombardia-CPA Bolzano 4-0 Classifica: Lombardia 6, Sicilia 3, CPA Bolzano 0

Girone D - Piemonte VA-Lazio 0-0 Classifica: Piemonte VA, Lazio 4, Friuli VG 0

Accoppiamenti– giovedì 17 ore 16: Lazio-Toscana – Teor (UD), Sicilia-Emilia Romagna – Porpetto (UD), CPA Trento-Lombardia – Lignano Sabbiadoro (UD), Campania-Piemonte VA  - Mortegliano (UD)

RISULTATI E CLASSIFICHE - CALCIO a 5 FEMMINILE

Girone A - Campania-Abruzzo 1-2, Sardegna-PA Trento 2-2 Classifica: Abruzzo 9 punti, Campania 4, Sardegna 2, CPA Trento 1
Girone B - Calabria-Emilia Romagna 3-5, Basilicata-Lazio 5-5 Classifica: Lazio 7 punti, Emilia Romagna 6 Basilicata 4, Calabria 0
Girone C - Puglia-Sicilia 3-3, Classifica: Sicilia, Puglia 4 punti, Piemonte VA 0
Girone D - Veneto-Marche 4-3 Classifica: Veneto 6 punti, Marche 3, Friuli VG 0

Accoppiamenti – giovedì 17 ore 10: Marche-Abruzzo – Lignano Sabbiadoro (viale Europa), Puglia-Lazio – Lignano Getur, Emilia R.-Sicilia – Latisana (UD), Campania-Veneto - San Giorgio di Nogaro (UD)

RISULTATI E CLASSIFICHE - CALCIO a 5 MASCHILE

Girone A - Campania-Sicilia 4-3, Umbria-Puglia 3-1 Classifica: Sicilia, Campania, Umbria 6 punti, Puglia 0

Girone B - Piemonte-Toscana 1-2, Basilicata-Lazio 2-5 Classifica: Lazio 9 punti, Basilicata 6, Toscana 3, Piemonte Va 0

Girone C - Sardegna-Lombardia 1-1, Molise-Calabria 4-3 Classifica: Molise 6 punti, Lombardia, Sardegna 4, Calabria 3

Girone D - Liguria-Friuli VG 3-1, Abruzzo-Emilia Romagna 4-4 Classifica: Emilia Romagna, Abruzzo 7 punti, Liguria 3, Friuli VG 0

Girone E - Marche-Trento 16-4, Bolzano-Veneto 3-11 Classifica: Veneto 9 punti, Marche 6, CPA Trento,3, CPA Bolzano 0

Qualificate: Sicilia, Lazio, Basilicata, Molise, Emilia Romagna, Abruzzo, Veneto, Marche

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
UdineToday è in caricamento