rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Sport

Crollo Tavagnacco, la Ternana ne fa 6

Gara a senso unico, quattro le reti sugli sviluppi di corner

La Ternana ringrazia ne fa sei al Tavagnacco, di cui uno su calcio di rigore e quattro su corner. Le friulane cadono 6-1 ontro un avversario superiore.  Le umbre macinano gioco e occasioni rivelandosi squadra in gran forma oltre che forte. Sfumato un pericolo su un mancino di Diaz Ferrer dopo otto minuti, le padrone di casa prendono in mano la partita e la conducono. Marchetti si oppone al tiro di Torres e ringrazia il palo che respinge la conclusione di Fusar Poli al quarto d’ora. Al 19’ sul traversone di Lombardo, l’arbitro vede un intervento con il braccio di Donda e decreta calcio di rigore. Dagli undici metri Spyridonidou non sbaglia: botta centrale per l’1-0. Reagisce la formazione di Recenti tentando la fortuna con i tiri di Iacuzzi e Magni che non impensieriscono Ghioc.

Dalla mezz’ora al 40’, il Tavagnacco trascorre dieci minuti di grande sofferenza. Le gialloblù sbagliano in fase di disimpegno e spalancano il campo a Spyridonidou, su cui Marchetti compie un miracolo, ma sul corner seguente è Massimino a saltare più alta di tutte e a raddoppiare. La Ternana preme e calcia con insistenza verso la porta avversaria con Labate e Fusar Poli, prima di trovare con Rinaldi il terzo gol ancora con una incornata su palla inattiva. Le gialloblù riaprono la gara con il tracciante di Iacuzzi per Diaz Ferrer che con un pallonetto segna il suo quinto gol in campionato: 3-1. Nell’azione il portiere Ghioc si infortuna ed è costretta a lasciare il campo. Alla ripresa del gioco, c’è tempo per un’altra conclusione di Fusar Poli che coglie un altro legno. Nel secondo tempo le padrone di casa rallentano il ritmo, ma per accelerare bastano i corner, dove il Tavagnacco non marca e dopo dodici minuti consente a Massimino di fare doppietta per il poker umbro. Le friulane sbandano e nemmeno la girandola dei cambi riesce a dare una scossa alla squadra. Dieude sbaglia l’uscita e consegna il pallone a Labate che elude l’intervento di Demaio e con un gran sinistro fa 5-1. La sesta rete consente a Massimino di portarsi  casa il pallone per la tripletta personale. Sempre da sola. Sempre su azione di corner.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo Tavagnacco, la Ternana ne fa 6

UdineToday è in caricamento