Sport

"Il fischietto mettilo nel c...": i tifosi dell'Apu fanno squalificare il Carnera per offese e insulti

La federazione italiana pallacanestro ha squalificato il Carnera di Udine per una gara per offese collettive e frequenti nei confronti degli arbitri e per manifestazioni ispirate ad odio e discriminazione razziale

Una fase del match

Prima la gioia per gara 3 vinta e i play-off ancora da giocare, poi la doccia fredda: la Federazione italiana pallacanestro ha squalificato il Carnera di Udine per una gara per offese collettive e frequenti nei confronti degli arbitri e per manifestazioni ispirate ad odio e discriminazione razziale nei confronti di un tesserato avversario ben individuato. La decisione in un comunicato ufficiale della federazione, dopo i fatti accorsi ieri sera, venerdì 25 giugno, durante la gara Apu Old Wild West Udine e Gevi Napoli vinta dai friulani 71-61. Dal Settore D si è levato prima un coro indirizzato agli arbitri a seguito di una comunicazione giudicata errata (nella fattispecie "il fischietto mettilo nel c..." e diversi cori ai danni di un tesserato avversario. In un palazzetto riempito solo parzialmente, con 500 tifosi presenti, le voci dei tifosi erano ben distinguibili dal parquet alle tribune. La squalifica sarà commutata in ammenda (5mila euro come da regolamento) e permetterà all'Apu di giocare gara 4 in casa: l'incontro è previsto domenica 27 giugno alle 18 al Carnera. In caso di vittoria dei friulani, la "bella" si giocherà mercoledì a Napoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il fischietto mettilo nel c...": i tifosi dell'Apu fanno squalificare il Carnera per offese e insulti

UdineToday è in caricamento