Gite in montagna di nuovo possibili, le regole del Cai

I 40 bivacchi presenti in regione non sono ancora agibili e resteranno aperti solo per rispondere alle emergenze più strette

Il Club Alpino Italiano del Friuli Venezia Giulia informa che i bivacchi in montagna sono inagibili e resteranno aperti solo per rispondere alle emergenze più strette.

Responsabilità

“La nuova ordinanza regionale consente di raggiungere gli ambiti montani per svolgere attività motoriaspiega Silverio Giurgevich, presidente del Cai Friuli Venezia Giuliama non si pensi a un via libera generalizzato, si tratta di un primo, incoraggiante, passo verso un ritorno alla normalità, che dovremo però tutti conquistare con i comportamenti che adotteremo e che andranno ad affiancarsi alle buone pratiche che accompagnano sempre una frequentazione attenta e consapevole dell'ambiente alpino”.

Attività motoria

Il Cai Fvg, inoltre, invita tutti a rispettare in modo scrupoloso le regole in vigore: distanziamento sociale e uso dei dispositivi di protezione per naso e bocca, sia negli spostamenti che durante l'attività fisica in montagna. Ancora, bisogna fare attenzione alla propria condizione fisica, agli itinerari scelti e alle condizioni meteorologiche.

Bivacchi

La chiusura dei bivacchi al pubblico, come dichiara la commissione Giulio Carnica sentieri e rifugi, è dettata dal fatto che si tratta di ricoveri non presidiati con spazi esigui, che non possono essere sanificati dopo ogni utilizzo e che quindi non garantiscono i requisiti richiesti per evitare il contagio.

Cartelli informativi

“Nelle prossime settimane i nostri volontari provvederanno ad affiggere dei cartelli informativi del Cai su ciascuna delle 40 strutture presenti in regione, tra bivacchi, capanne e casere, e all'inizio dei sentieri che portano alle stesse – precisa Piergiorgio Tami, presidente della commissione –. È vietato l'uso dei bivacchi per escursioni programmate e raccomandiamo vivamente di utilizzarli solo in caso di reale emergenza”.

cartello bivacchi-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Niente mini zone rosse, Fedriga fa dietro front: si ai tamponi per tutti

  • Coronavirus, cala il numero dei tamponi ma sale la percentuale di contagiati in Fvg

Torna su
UdineToday è in caricamento