menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Friulmotor, il 2014 è giusto: vinti due titoli e sette rally

Si chiude un buon 2014 per il team: spiccano le vittorie delle serie Raceday e Alpe Adria. Nel 2015 l'obiettivo è migliorarsi puntando sull'ultimo arrivo in casa, la Peugeot 208 T16

C’è stata la crisi, che si è fatta sentire dappertutto nel settore motorsport in Italia e all’estero. Ma ciononostante Friulmotor ha tenuto botta. E ha chiuso positivamente il 2014. La scuderia di Manzano, infatti, è rimasta tutto sommato soddisfatta dell’annata agonistica. Il team, infatti, è riuscito a collezionare otto vittorie di rally e, soprattutto, due titoli – uno nazionale e uno di caratura europea: con Simone Romagna si è aggiudicato il Raceday, vale a dire la serie su terra organizzata da Pirelli, mentre con Claudio De Cecco ha vinto l’Alpe Adria, trofeo che si sviluppa nella “vecchia” Mitteleuropa. “E’ stata una stagione soddisfacente – afferma Marco De Cecco -: non è stato facile, visto il momento sfavorevole, però abbiamo dimostrato di avere le carte in regola per lavorare bene e soddisfare i nostri clienti. Speriamo, tuttavia, di fare ancora meglio nel 2015: perché il periodo non è dei migliori, ma questa non deve essere una scusa per non ambire a qualcosa di più”. Friulmotor, trionfando al Raceday e all’Alpe Adria, ha portato a casa un’accoppiata di prestigio, che ha dato continuità ai successi ottenuti negli anni passati e confermato la vocazione “estera” del team. Nel 2013, infatti, la scuderia aveva vinto il campionato slovacco. Si è ripetuta con De Cecco in giro per l’Europa, vincendo inoltre le gare singole del Kaertnen (Ford Fiesta Rrc), Majano (Ford Fiesta Rrc) e Nova Gorica (208 T16). Con Romagna e la Ford Focus Wrc, invece, la scuderia ha vinto il Ronde Valtiberina (e il Libruna nella classifica riservata alle vetture iscritte alla serie).

La conta non è finita. Claudio De Cecco, nel corso dell’anno, ha festeggiato le 80 vittorie assolute in carriera. Un traguardo tagliato grazie ai successi del Pineta Master Show di Lignano e dell’Adriatico Master Show di Portogruaro, “blitz” centrati entrambi con la Ford Fiesta Rrc. In ultimo, l’affermazione di Massimo Guerra su Ford Focus Wrc al Rally Ronde di Fiume in Croazia. Sempre nel corso dell’anno Friulmotor ha portato a termine l’acquisto della Peugeot 208 T16, l’ultimo “bolide” della casa francese: un investimento che può far decollare le quotazioni della scuderia nel 2015, una vettura su cui il team conta molto per un’annata alla grande.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento