Sport

Polizia di Stato e Autostrade per l'Italia assieme al Giro per la decima edizione degli "Eroi della sicurezza"

Nella tappa partita da Sacile premiati due agenti della Polstrada e un operatore della Direzione di tronco di Udine di Aspi

Con il Giro d’Italia tornano anche le premiazioni degli “Eroi della Sicurezza”, iniziativa giunta al decimo anno e nata dalla collaborazione tra Polizia di Stato e Autostrade per l’Italia per valorizzare l’operato degli agenti e degli addetti autostradali che ogni giorno presidiano la viabilità sulle arterie ad alto scorrimento lungo il Paese.

Oggi, alla partenza della sedicesima tappa della competizione ciclistica, Sacile-Cortina D’Ampezzo, Autostrade per l’Italia ha consegnato un riconoscimento al Vice Sovraintendente Mirko Cappellaro e all’Assistente Capo Coordinatore David Ciotti, in servizio presso la Sottosezione Polizia Stradale di Palmanova per aver messo in salvo 14 cuccioli di cane in fin di vita, vittima del traffico clandestino di animali provenienti dall’estero.

La Polizia Stradale ha invece consegnato un riconoscimento per l’impegno manifestato nel proprio lavoro a Gianantonio Faoro del Tronco di Udine di Autostrade per l’Italia, per la prontezza dimostrata nel bloccare il traffico che, a causa del forte maltempo, rischiava di essere messo in pericolo a seguito a un inevitabile smottamento.  

La mattina dello scorso 10 dicembre, il Vice Sovraintendente Mirko Cappellaro e l’Assistente Capo Coordinatore David Ciotti fermano un veicolo in transito sull’A4, insospettiti dal comportamento decisamente anomalo del conducente che, nell’accorgersi della presenza della pattuglia, ha iniziato a dare forti cenni di nervosismo. Nell’effettuare i controlli i poliziotti scoprono che all’interno del bagagliaio dell’auto, si trovavano ben quattordici cuccioli di cane, stipati in gabbie anguste, in stato di ipotermia e in condizioni di salute tali da richiedere l’immediato intervento di un veterinario. I passaporti sanitari, di dubbia autenticità, non corrispondevano agli animali trasportati, che apparivano di età inferiore al periodo di svezzamento necessario. Nonostante l’intenso volume di traffico presente in tale orario lungo l’arteria autostradale, gli operatori sono riusciti ad individuare un traffico clandestino di animali proveniente dall’estero, portando in salvo i piccoli cagnolini, destinati ad un circuito di vendita gestito privo di scrupoli, e a denunciare i trafficanti.

Nella notte tra il 5 e il 6 dicembre 2020, la Direzione di Tronco di Udine di Aspi aveva istituito un presidio notturno, coordinato da Gianantonio Faoro, viste le previsioni di piogge intense. A partire dalla mezzanotte del sabato i tecnici si rendono conto che al chilometro 70 dell’A27, in direzione Belluno, dal versante scorre una notevole quantità d'acqua, e Gianantonio decide di posizionare una squadra dedicata al monitoraggio del versante. Alle 3 di notte, nel pieno del temporale, Giannantonio percepisce il rischio di un immediato smottamento al di fuori della carreggiata e interviene immediatamente per fermare il traffico in direzione nord, predisponendo l'uscita obbligatoria a Fadalto e mettendo così in sicurezza degli utenti in transito.

Nel corso delle diverse tappe della maggiore gara ciclistica nazionale, il palco delle premiazioni sportive ospita 18 operatori della Polizia Stradale, con cui ASPI quotidianamente lavora in stretta collaborazione per garantire la sicurezza degli utenti in viaggio sulle autostrade. La Polizia Stradale, contestualmente, assegnerà lungo le tappe da Sud a Nord dell’Italia un riconoscimento a 10 operatori di Autostrade per l’Italia che hanno dimostrato una forte dedizione al proprio lavoro, mettendo a servizio degli utenti competenze e impegno che vanno ben oltre le proprie mansioni quotidiane.  


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia di Stato e Autostrade per l'Italia assieme al Giro per la decima edizione degli "Eroi della sicurezza"

UdineToday è in caricamento