Sport Reana del Rojale

Mauro smette di giocare, la Figc la omaggia con una poesia di Pierluigi Cappello

Ilaria Mauro, reanese 1988 ex giocatrice di Tavagnacco, Inter e della Nazionale italiana, ha deciso di ritirarsi dal calcio: una poesia in friulano per salutarla

Ilaria Mauro ha sempre rivendicato le sue origini con fierezza, d'altronde a Reana del Rojale non solo lei ha vissuto e tuttora vive la sua famiglia, ma ha anche mosso i suoi primi passi da calciatrice, insieme a suo fratello Nicholas. E fuori dal campo era normale sentirla parlare in friulano con il suo primo tifoso, papà Claudio. Sempre presente, sempre attento, sempre gentile. Coerente e speciale, dunque, che la Figc calcio femminile abbia deciso di renderle tributo, nel giorno in cui lei ha annunciato il suo addio al calcio, con un pensiero speciale, una poesia dell'indimenticato poeta friulano Pierluigi Cappello.

Plan ch'e si poi la gnot cence sunsûr
scrivint di scûr la pagjine dai siums
cum man plui lizere dal sofli di diu; 
ch'al alci il sium coronis di dolçôr
e che ti dedi la fuarce dal freit,
il polvar e il glaç dal voli de lune; 
achì, dentri la gnot ch'e si consume,
cun mancul fuarce di prime doi vôi
l'olme davûr doman lla cjalaràn denant.

‘Cercli'

Pierluigi Cappello 

figc-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mauro smette di giocare, la Figc la omaggia con una poesia di Pierluigi Cappello

UdineToday è in caricamento