Pietro Marocco, candidato alla guida della Fisi, incontra il Friuli

Comincia da Udine il 31 marzo un breve ma intenso tour de force del candidato alla presidenza nazionale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Da domani, lunedì 31 marzo, il candidato presidente della Fisi nazionale Pietro Marocco, dopo aver esaurito i suoi incontri con Sci Club, tecnici e atleti in Piemonte comincerà il suo breve ma intenso giro d'Italia per illustrare il suo programma anche alle altre regioni. Primo appuntamento alle ore 20 presso presso la sala riunioni di Udine Mercati (Piazzale dell'Agricoltura a Udine). Sarà l'occasione anche per confrontarsi con l'altra candidata alla poltrona di numero uno della FISI nazionale, Manuela Di Centa, che interverrà dalle 18.30.

Questi i punti essenziali del programma di Pietro Marocco:

Coordinare i programmi e condividere gli obbiettivi programmatici e organizzativi del CONI.

Presenza con figure di prestigio e riconosciute nell'ambito delle Federazioni Internazionali. 

Supporto attività di base dei Comitati Regionali e Provinciali, gestione razionale costi di funzionamento.

Sostegno economico per tesseramento, contributi al funzionamento, attività giovanile, contributi da organizzazione gare, coinvolgimento sugli eventi e attività nel territorio.

Federazione virtualmente organizzata su 2 livelli di pari importanza: nel primo Squadre agonistiche che partecipano alle Coppe del Mondo/Europa, Campionati del Mondo, Olimpiadi. Nel secondo le Attività agonistiche sul territorio.

Centri Tecnici Federali: modello condiviso sulle tecniche di allenamento. I migliori allenatori a disposizione della base. Convergenza delle competenze. Punto di raccordo con i gruppi sportivi militari.

Valutare la possibilità di organizzare eventi in nuove stazioni, con la supervisione degli attuali organizzatori, considerando la manifestazione come mezzo di promozione per il nostro sport. Valutazione organizzazione gare sul territorio introducendo l'eventuale principio della turnazione.

Giovani: vanno destinate risorse per sostenere l'attività. Gli atleti più interessanti vanno stimolati e vanno ridotte le spese che le famiglie sostengono con contributi, incentivi (borse di studio).

Il progetto con i partners e sponsors si basa sul principio del co-marketing. La FISI deve essere visibile e conosciuta e deve diventare attraente. Le sponsorizzazioni centrali devono avere ricaduta sul territorio.

Necessario sottoscrivere un nuovo protocollo di intesa con il Ministero, sviluppare il Progetto scuola, favorire l'avviamento allo sport. Pacchetti per le scuole con sconti agevolati Licei sportivi (Ski College).

Torna su
UdineToday è in caricamento