La Delser cede il passo alla San Paolo Alghero

Le ragazze dello Sporting tornano con le pive nel sacco dalla Sardegna. Peccato, perchè la vittoria era completamente alla portata delle biancoblu

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Coach Abignente a caldo nel post match: “Doveva essere una partita di play off e lo è stata. La dimostrazione la danno anche dei punteggi altissimi, in avvio, oltre qualsiasi immaginario, soprattutto nella palla a spicchi al femminile. Dopo una partenza a razzo, da ambo i versanti, come poteva essere intuibile, tutti hanno rallentato e sono scese le percentuali al tiro, mentre sono salite quelle in difesa. Noi abbiamo perso il terzo quarto per poi, con una buona difesa, arrivare al 57-60, ribaltando l’inerzia della partita a nostro favore, nei primi sette minuti dell’ultimo periodo. In seguito abbiamo sbagliato un tiro da sotto e sul contrattacco abbiamo concesso loro un fallo su un tiro tre punti.

Loro sono ritornate, negli ultimi minuti, ad una soluzione difensiva stretta su Veiberga, limitandone la libertà di azione. Poi è successo che noi abbiamo sbagliato al tiro e nel nuovo contrattacco abbiamo concesso un “fallo e vale”, da sotto, su una transizione. Per loro è arrivata anche una bomba su un nostro rientro difensivo pessimo e subendo un 6-0 negli ultimi minuti, non siamo riusciti a riprendere in mano il match. Stasera la squadra, invece di gestire una partita che, a tre minuti dalla fine, aveva in mano, grazie anche alla straordinaria difesa, si è persa nel momento topico, disunendosi. Come anticipato, comunque, è stata una bella partita. In queste gare, da dentro o fuori, ci vogliono quaranta minuti perfetti. Oggi non sono andati tutti come dovevano, perché nel momento clou, non siamo stati lucidi per gestire bene quel grande lavoro fatto durante tutto il match e nei primi ottimi sette minuti, dell’ultimo quarto.”

SERIE A2: DELSER UDINE, LA GARA
San Paolo Alghero 69-64 DELSER UDINE
Parziali: (26-28; 44-39; 57-51; 69-64)
Tabellino UD: Madonna 14, Vicenzotti 20, Quaino 7, Fiascaris 3, de Biase 6, Veinberga 6, Romagnoli 5, De Gianni 4, Pozzecco, Da Pozz ne.

SERIE C: AMGA ENERGIA & SERVIZI, IL RISULTATO
Monfalcone - Sporting Amga Energia & Servizi Udine 75-62


UNDER 17: AMGA ENERGIA & SERVIZI, LA GARA
Polisportiva Concordia – Sporting Amga Energia & Servizi Udine “A”   37-84
Parziali: (17-22, 21-44, 27-61)
Tabellino UD: Da Pozzo 4, Trotta 12, Clemente 16, Mio 8, Cortolezzis 16, Blasone 2, Maranzana 7, Bertoni 2, Badolato 8, Totis 9.
Nuova affermazione dello Sporting Club Udine “A” che rientra vittorioso dalla trasferta di Concordia, anche grazie all’ottimo approccio alla gara da parte di Cortolezzis e compagne. La difesa a zona proposta delle avversarie non ha sortito i risultati sperati e le ottime percentuali al tiro, sia in area che dal perimetro, hanno garantito un vantaggio che con il passare dei minuti di gioco si è dilatato fino a raggiungere il punteggio conclusivo di 84-37, proprio a favore della formazione udinese.
Prossimo turno:
Sporting Amga Energia & Servizi Udine “A” – Pallacanestro Codroipese
Mercoledì 21/03/2012 – ore 18.50 (Palestra scuola elementare “A. Zardini” – Udine)


UNDER 15: AMGA ENERIGIA & SERVIZI, LA GARA

Fogliano - Sporting Amga Energia & Servizi Udine 69-30
SGT - Sporting Amga Energia & Servizi Udine 97-24

Coach Aristelli: "Iniziata la seconda fase, per noi subito due sconfitte pesanti. In questo momento ci riesce difficile rimanere in partita con queste squadre a causa di una serie di assenze importanti, anche dal punto di vista numerico, che incidono durante la settimana di allenamenti. Adesso abbiamo un periodo di pausa (prossimo impegno sabato 31 marzo, contro la Libertas Trieste, ndr) in cui speriamo di ricaricare le pile, per presentarci in maniera adeguata alle prossime sfide."



UNDER 14: AMGA ENERIGIA & SERVIZI, LA GARA
Monfalcone - Sporting Amga Energia & Servizi Udine 43-55

Tornano alla vittoria le ‘98 dello Sporting grazie a una bella prestazione di squadra.
Udine parte concentrata e fa subito capire di voler tornare a casa con i due punti: pronti via e Meroi è subito protagonista: 8-2 iniziale. Lo Sporting continua a difendere molto intensamente e trova canestri da tutte le sue giocatrici. La prima metà finisce con un rassicurante 32-8 con il canestro sulla sirena di Ciotola.
Nella seconda parte di gara, spazio a chi ha avuto meno minuti nelle ultime gare e, nonostante una buona rimonta, Monfalcone non preoccupa mai le ragazze di coach Aristelli.
Buona prova del collettivo, in evidenza le menzionate Meroi e Ciotola.

Coach Aristelli a fine gara: "Era importante tornare al successo dopo due sconfitte dolorose subite in casa: le ragazze hanno approciato molto bene alla gara e hanno subito chiuso la partita, dandomi così la possibilità di provare cose nuove e soprattutto concedendo minuti a tutte le compagne. Proseguiamo su questa strada per continuare nel nostro percorso di crescita."

Torna su
UdineToday è in caricamento