rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Sport

La Rugby Udine ha un nuovo consiglio direttivo

Il nuovo presidente è l'ingegner Lucio Asquini

La Rugby Udine ha un nuovo consiglio direttivo. Eletto all’unanimità come presidente l’ingegner Lucio Asquini, ex ottimo giocatore, al tempo soprannominato “Kryptonite” e oggi stimato professionista. Sono anche stati nominati i due vicepresidenti: Renato Stefanon (anche responsabile delle strutture e dei rapporti con la Federazione) e Roberto Not (anche responsabile dell’hospitality e dell’organizzazione eventi).
Gli altri ruoli all’interno del consiglio sono stati così individuati: Daniele Romanello (economo e responsabile dei rapporti con gli enti pubblici); Enrico Macor (referente settore seniores); Paolo Burin (referente settore juniores); Luca Diana (referente settore minirugby); Michele Londero (responsabile rapporti con altri Clubs regionali) e Mario Occhialini (coordinatore dei settori).

Lucio Asquini ha dichiarato che lui e il suo gruppo intendono lavorare sin da subito affinchè il club possa riprendere il suo posto nel cuore delle famiglie dei rugbysti e di tutti gli appassionati udinesi e friulani. Priorità quindi al minirugby, in relazione al quale il consiglio è già al lavoro per allestire un roster di allenatori ed allenatrici che, oltre alle competenze tecniche, siano in grado di infondere nei giovani atleti l’orgoglio, ma anche la responsabilità di far parte di un club del quale, fra soli sei anni, si celebrerà il centenario della nascita. 

Sono pertanto al vaglio una serie di nomi e professionalità che sposino questo new deal della Rugby Udine, società che da un lato intende ripescare dal recente passato i suoi tradizionali punti di forza sportivi e sociali e, dall’altro, vuole coniugare le esigenze di un mondo che non vive un facile momento con le prerogative di questo sport, che tanto può aiutare i giovani nell’affrontare la vita reale che li attende in futuro.
Il consiglio, coerentemente con quanto sopra riportato, ha anche deliberato di ripristinare come stemma ufficiale lo scudetto che campeggiava sulle maglie dei giocatori nei campionati più belli.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Rugby Udine ha un nuovo consiglio direttivo

UdineToday è in caricamento