menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Pipita non perdona e segna il gol dell'1 a 0

Il Pipita non perdona e segna il gol dell'1 a 0

Napoli - Udinese 1-0 | I bianconeri si arrendono solo ad Higuain

La squadra di Colantuono resiste agli attacchi del Napoli, finchè l'attaccante spagnolo non sale in cattedra e con una magia decide la gara. L'Udinese però ha mostrato il suo lato positivo in difesa, chiudendo a uomo e pressando alto. L'attacco però, complice anche l'assenza di Di Natale, non punge nè si rende pericoloso

Alla fine, l'Udinese dal San Paolo non sarà uscita con punti in tasca, ma con sensazioni positive sì. Perchè l'Udinese vista sul campo contro il Napoli è parsa, quantomeno, grintosa, pronta a marcare alta, ad uscire dall'area palla al piede e combattiva. Sarri alla fine della partita ha fatto più di un sospiro di sollievo, consapevole di aver vinto una partita difficile grazie alla classe assoluta del suo campione Higuain, che ha deciso la gara con una sua rete. L'Udinese però è andata vicina anche a pareggiare la gara, con Widmer che ha trovato la respinta di Reina terminata sulla traversa. In verità però questa è stata l'unica occasione bianconera, perchè le ripartenze si infrangevano spesso, complici Fernandes e Thereau, contro la diga azzurra. Ora la sosta permetterà a Colantuono di lavorare sugli aspetti positivi visti stasera, di ritrovare Di Natale e di pensare alla classifica, che con la vittoria del Bologna si fa preoccupante.

Colantuono deve fare a meno di Di Natale e sceglie Fernandes alle spalle di Thereau. La scelta non paga, perchè il portoghese non riesce a fare da collante tra attacco e centrocampo. Dopo quattro minuti Felipe è già ammonito, cosa che rende la partita ancor più difficile. Ma nonostante tutto la difesa ed il centrocampo reggono bene l'urto, ed il Napoli fa fatica a penetrare fino in area. Quando ci riesce in ogni caso trova un Karnezis in momento di grazia che blocca ogni tentantivo. Dopo circa mezz'ora Sarri trova il modo di uscire dall'asfissiante marcatura a uomo a tutto campo dell'Udinese e cominciano a vedersi le prime azioni, ma i bianconeri sopportano. Higuain un paio di volte cerca la giocata, ma la palla termina sempre a lato, anche se di poco.

Nella ripresa, Colantuono deve sostituire Felipe, stanchissimo per Piris. Un minuto dopo, arriva la rete. Higuain si pappa Wague e Widmer e scarica un diagonale precisissimo. La palla passa tra i due difensori ed il portiere, sbatte sul palo lontano e rimbalza in rete. Il colpo da biliardo galvanizza l'attaccante, che qualche minuto dopo sorprende Danilo e cerca un pallonetto magico, che termina a lato. L'Udinese però non crolla, anzi, trova la sua più grande occasione con Widmer, che da calcio d'angolo di Lodi impatta di testa ed impegna Reina. La partita prosegue, ma il Napoli non riesce più a trovare la via del gol e l'Udinese non si rende più pericolosa. Ora però i bianconeri devono guardare la classifica, perchè la zona retrocessione è solo ad un punto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento