menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Turci, Handanovic e Brini: anche loro tra i migliori numeri uno della storia

Turci, Handanovic e Brini: anche loro tra i migliori numeri uno della storia

La sfida: i migliori portieri della storia dell'Udinese. Chi il numero uno?

La competizione è riservata a 12 elementi, che nel corso dei 111 anni di storia bianconera hanno segnato in qualche modo la loro presenza

Fra tre settimane è di nuovo tempo di campionato, e l’Udinese sarà chiamata a un’altra avventura, con molte conferme e qualche nuovo interprete. Nell’attesa del calcio vero (anche se il primo momento ufficiale sarà la sfida di coppa Italia a Ferragosto) vi proponiamo una sfida divertente, con i protagonisti della storia bianconera divisi per ruolo. Sarete voi a scegliere, con il meccanismo della sfida multipla, chi è stato il migliore in 111 anni, dai campi della serie C fino ad Anfield e al Nou Camp. Iniziamo con i portieri, poi sarà il turno di difensori, centrocampisti, attaccanti e infine degli allenatori. Le votazioni per questa prima fase termineranno alle 16 di venerdì. In questo caso abbiamo selezionato 12 interpreti, a loro modo tutti protagonisti di momenti importanti per la squadra simbolo del Friuli. 

LA SFIDA TRA I PORTIERI: VOTATE

I portieri “in gioco”.

Carlo Della Corna. Numero uno della squadra che con Massimo Giacomini alla guida conquistò la doppia promozione dalla C alla A in due anni.

Orestis Karnezis. Un solo campionato per adesso, ma una capacità di farsi amare da subito, tanto da far dimenticare il baby idolo Scuffet.

Samir Handanovic. Fenomeno para rigori. C’era in tutte e tre le qualificazioni Champions, la prima da riserva e le altre due da titolare.

Graziano Battistini. Protagonista nella seconda metà dei ’90. Dalla sua la promozione in A con Galeone e la prima salvezza di Zac.

Luigi Turci. Eroe della prima Udinese europea. Tra i pali aveva pochi rivali in Italia come rendimento e costanza.

Giuliano Giuliani. Morto nel 1996 dopo aver contratto l’Aids. Fu l’estremo difensore della squadra che conquistò la A con Fedele nel ’92.

Claudio Garella. “Garellik” vinse uno scudetto a Verona e l’altro a Napoli, ma le sue parate coi piedi fruttarono anche una A a Udine nel 1989.

Morgan De Sanctis. Ex poco amato a causa di alcuni comportamenti. L’unico ad aver difeso la porta friulana nei gironi di Champions.

Fabio Brini. Titolare in tre stagioni di A nei primi ’80. Nelle prime due il numero 10 era un certo Zico.

Gianni Romano. Friulano di Basiliano, portiere della squadra che nel 1954/55 contese lo scudetto al Milan, battendolo 3 a 2 al “Moretti”.

Paolo Di Sarno. Era lui a difendere i pali friulani nel 1993, quando le zebrette vinsero 3 a 1 lo spareggio per restare in A contro il Brescia.

Zeljko Brkic. Il suo primo anno finì con la qualificazione in Europa League, poi è stato prestato dopo una seconda stagione poco felice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento