Sport

Manzanese choc: rifiutata l'iscrizione in Eccellenza

Dopo aver rinunciato, lo scorso primo settembre, alla Serie D, gli orange si sono visti respingere dal Comitato regionale della Figc la domanda di iscrizione al campionato di Eccellenza. Ora il club dovrà decidere se ripartire o meno dalla Seconda Categoria

(foto sito ufficiale Manzanese Calcio)

La Manzanese non giocherà il prossimo campionato di Eccellenza. È questa la decisione presa dal consiglio direttivo regionale della Figc, riunitosi in serata per ascoltare le motivazioni del presidente dei seggiolai Filippo Fabbro, che lo scorso primo settembre aveva rinunciato alla Serie D presentando domanda per ripartire dal massimo campionato dilettantistico regionale. Il dietro-front del numero uno orange è arrivato troppo tardi, a meno di venti giorni dall'inizio dell'interregionale. La conseguente scelta della Federazione è quindi divenuta in primo luogo una logica conseguenza, nel rispetto delle società che in passato hanno vissuto simili situazioni, e secondariamente una decisione storica perché, di fatto, esclude dai principali campionati dilettantistici del Friuli Venezia-Giulia una società che negli ultimi 43 anni è sempre stata al top della scala gerarchica del nostro calcio.

Il club, ora, potrà ripartire dalla Seconda Categoria oppure rinunciare alla Prima squadra. Un bivio difficile da digerire, per una società storica che, con grande merito, aveva conseguito nella passata stagione il terzo posto nel Girone C di Serie D, impressionando molti appassionati per il grande gioco espresso e contendendo per diverse settimane il titolo alla schiacciasassi Trento dell'ex-mister del Pordenone Carmine Parlato.

Nel comunicato con cui la Manzanese aveva annunciato il proprio forfait alla D questa decisione veniva definita come un passo indietro necessario per continuare nella direzione giusta nel prossimo futuro, tutelando gli oltre 250 tesserati orange. Il passo indietro, però, è diventata una rovinosa caduta e adesso, nelle prossime ore, si aspettano spiegazioni da parte della dirigenza e del presidente Fabbro su questa scelta tardiva e a posteriori deleteria. Nella speranza che, il prima possibile, la Manzanese torni sul campo a vivere le partite e le categorie di cui è stata protagonista negli ultimi quattro decenni abbondanti della propria storia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manzanese choc: rifiutata l'iscrizione in Eccellenza

UdineToday è in caricamento