menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inter - Udinese 3-1 | Jovetic ed Eder sconfiggono De Canio

I gol dei redivivi Jovetic (primi gol a distanza di un girone) ed Eder (primo gol in nerazzurro) ribaltano la partita dopo la marcatura spettacolare di Thereau. La prestazione è stata comunque positiva, e fa ben sperare per una positiva conclusione di stagione. Per la prima volta in Serie A, dal primo minuto non ci sono italiani in campo in entrambe le squadre.

In molti sostengono che l'Udinese abbia, da sempre, la capacità di far rinascere squadre altrimenti agonizzanti. Questa volta l'azione bianconera è più mirata, e colpisce i due attaccanti nerazzurri. Jovetic non segnava esattamente da un girone, dalla gara di andata contro l'Udinese, e questa sera insacca una doppetta, mentre Eder con la maglia dell'Inter non aveva proprio mai segnato. Di contorno però c'è una bella gara, combattuta più di quanto possa raccontare il risultato finale. E l'Udinese passa pure in vantaggio, con un super gol di Cyril Thereau, all'undicesima rete stagionale, eguagliando il suo record personale. Ma l'Inter è cinica e fortunata a finalizzare più azioni dei bianconeri, e alla fine porta a casa l'intera posta.

LE PAGELLE

Pronti via e si capisce già che sarà una partita accesa. I ribaltamenti di fronte sono continui, e Karnezis ed Handanovic devono impegnarsi fin da subito. Ma appunti a passare in vantaggio per primi sono i bianconeri. Badu da centrocampo lancia lungo, Thereau non perde di vista la palla mentre corre verso la porta e al volo dal limite batte lo sloveno ex Udinese. L'Inter è costretta a scoprirsi, mentre l'Udinesesi chiude abilmente e cerca di pungere sulle ripartenze di Widmer. Ma prima della fine del primo tempo la squadra di Mancini pareggia: Icardi riesce a liberarsi di Wague e serve Jovetic, che segna.

Nella ripresa poi l'Udinese cala fisicamente, ma non prima di aver fatto tremare i tifosi del Meazza con una traversa di Bruno Fernandes. Mancini toglie un difensore per inserire Perisic, e la pressione aumenta. E così Jovetic trova la doppietta, servito questa volta da Biabiany. Nel finale i bianconeri avrebbero ancora l'opportunità di pareggiare, ma nè Zapata nè Hallfredsson riescono a superare Handanovic. Anzi, al contrario, sul ribaltamento di fronte Eder si invola e segna. Risultato finale 3 a 1, ma si sarebbe potuta chiudere in qualsiasi modo. Nota a margine: per la prima volta in Serie A, nei 22 iniziali non era presente nemmeno un italiano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento