menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guidolin: "Il ritiro? Classica scelta italiana. Dobbiamo essere più attenti"

Il tecnico parla in conferenza stampa guardando alla sfida contro il Milan: "Una squadra deve capire da sola quando è il caso di serrare i ranghi". Su Muriel: "Il giocatore è prontissimo, a Cagliari out per scelta tecnica"

A due giorni dalla sconfitta di Cagliari, Francesco Guidolin cerca di voltare pagina per preparare il gruppo in vista della prossima gara casalinga contro il Milan. Secondo il tecnico dei bianconeri, l’unica soluzione per rimettersi in carreggiata è quella di aumentare il livello di attenzione nei novanta minuti: “A Cagliari abbiamo fallito l’occasione per il vantaggio: quando sbagli, però, vieni castigato. Per questo bisogna essere più attenti ed evitare di subire reti banali”.

Una concentrazione da ritrovare in ritiro, come ha voluto il presidente Pozzo? L’allenatore di Castelfranco Veneto ha risposto così: “Ce lo aspettavamo: queste soluzioni sono una consuetudine del calcio italiano nei momenti di difficoltà. Una squadra deve essere responsabile e capire da sola quando bisogna serrare i ranghi”. 

Come ci si può allenare sotto questo aspetto? “Qui a Udine da tre anni e mezzo metto in pratica esercizi, guardando i video degli avversari e studiando le fasi di tattica. Mi sono accorto, però, che una squadra forte è quella che lavora sulle disattenzioni degli altri”.

Il tecnico ha poi parlato dei singoli. Su Naldo, da impiegare nella difesa a tre: “Per giocare con tre uomini, non ho nessun altro adatto a ricoprire lo stesso ruolo”. Per quanto riguarda Muriel, invece, “è stata una scelta tecnica non farlo giocare a Cagliari, a causa degli spazi ristretti. Il giocatore, comunque, è prontissimo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento