menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dykes (foto Apu Gsa)

Dykes (foto Apu Gsa)

La Gsa batte anche Treviso, Dykes come Superman: le pagelle

La guardia Usa e Veideman i migliori della formazione bianconera

Finisce con Kyndall Dykes che schiaccia in contropiede accompagnato dall’urlo liberatorio del  Carnera e fissa sul 75-69 la vittoria della Gsa su Treviso. Nel confronto tra due squadre pressoché dello stesso livello, la differenza la fanno sempre  i dettagli. Per esempio la capacità di mettere il tiro nel momento decisivo  o la prontezza  di catturare un importante  rimbalzo. Non intendiamo banalizzare  una partita intensa come quella di oggi ma, stringi stringi, è stato proprio così. La partita  è corsa sul filo di un sostanziale equilibrio, nonostante gli udinesi  dopo un inizio faticoso avessero preso a metà del  3°quarto un vantaggio che superava la doppia cifra (50-37). In realtà già nei minuti iniziali dell’ultima frazione il punteggio tornava in bilico, dapprima sul 57-55 successivamente sul 64-63, con la netta sensazione che la squadra di casa fosse entrata in apnea. Questo è stato il momento chiave del match e Treviso non ha avuto l’energia (o la convinzione) per cogliere l’attimo fuggente e sorpassare. Quando poi Dykes ha imbucato due piazzati di fila, scavando un piccolo solco (68-63), Udine ha ritrovato fiducia, portando  quel tesoretto fino alla sirena finale. Treviso, guidata da un maestro di basket come Pillastrini, gioca in modo organizzato e difende con grande dedizione. Nonostante abbia sofferto  la maggior fisicità della Gsa e subìto molti mismatch sfavorevoli, è rimasta aggrappata alla gara praticamente fino alla fine. Tuttavia l’impressione è che alla squadra trevigiana manchi un centesimo per fare una lira. La madre di tutte le domande è allora come mai abbia rinunciato a tesserare un secondo straniero. La Gsa ha ripreso la galoppata vincente dopo lo stop interno con Jesi. La solidità in difesa e la panchina lunga sono la polizza assicurativa per il futuro, se poi Dykes e Veideman prendono per mano la squadra nei momenti  complicati, nessun traguardo (ragionevole) può essere precluso. Dopo la accessibile trasferta di Bergamo, arriveranno di fila al Carnera la sorpresa Montegranaro  e soprattutto Trieste, probabilmente ancora imbattuta.  Sognare un altro filotto non costa nulla…

GSA UDINE

MORTELLARO : voto 6. Riparte dalla panchina, solite sportellate sotto canestro, rende la vita difficile a Brown 

DYKES : voto 7 e ½. Nel tiro da fuori è alterno ma mette quelli che contano, quando attacca il ferro è come Superman (21 punti)  

VEIDEMAN  voto 7. Segnali di risveglio, dopo un inizio anonimo si riprende il ruolo di capobranco, qualche magia delle sue  in entrata (15 punti)

RASPINO:  voto 6 e ½. Nonostante qualche errore al tiro è sempre dentro il match con difesa ed energia 

BENEVELLI: voto 6 e ½. Treviso gli concede alcuni piazzati con i piedi a terra e lui ringrazia (13 punti) 

PELLEGRINO: voto 6 e ½. Si mette a disposizione con grande determinazione, fa pesare agli avversari  la sua stazza

DIOP: voto 6. Non gioca moltissimo ma l’approccio è da veterano. Rimbalzi, difesa fisica e anche una bomba  

FERRARI: n.e.

NOBILE: voto 6. Gioca con convinzione malgrado qualche errore al tiro e una brutta palla persa nel finale 

ALL. LARDO : voto 7. Conduzione esperta, fa ruotare bene i suoi giocatori e propone varie difese, zona 3-2 e zona mista. Ma perché parla in continuazione con gli arbitri?

TREVISO BASKET 

0 - BROWN: voto 7. Swingman di grande sostanza, si sbatte anche in difesa, i compagni  lo dimenticano colpevolmente  nei momenti cruciali (20 punti)

5 - MUSSO: voto 6. Un paio di canestri e discreta difesa ma non incide

9 - ANTONUTTI: voto 7. Fa il secondo americano di Treviso, segna e aiuta la squadra  (20 punti)

13 - FANTINELLI: voto 6. Play di 2 metri, è anche il leader del gruppo, giornata così così (8 punti)

21 - LOMBARDI: voto 5. Qualche minuto con un canestro e molti falli, era all’esordio con Treviso

12 – IMBRO’: voto 5 e ½. Giovane guardia di scuola Virtus Bologna, si prende diversi tiri affrettati

16 - NEGRI: voto 5 e ½. Difende duro su Dykes ma non diventa mai un fattore in attacco

1 - SABATINI: voto 5. Play di riserva,oggi  non lascia traccia

10 – BARBANTE: n.e.

2 – DE ZARDO : n.g.- Pochi minuti con un canestro

23 – NIKOLIC : n.g. -  Brevissima comparsata

ALL. PILLASTRINI : voto 6 e ½. Mette in campo una squadra organizzata e con diversi giovani. Gli mancano non poco i chili e i centimetri di Bruttini fuori per infortunio.  Se è stato riconfermato significa che sta facendo un buon lavoro  ed è funzionale al progetto di Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento