menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Stramaccioni in panchina a Marassi

Andrea Stramaccioni in panchina a Marassi

Genoa - Udinese 1-1 | Una brutta prestazione porta un punto a Strama

L'Udinese gioca una brutta gara, ma riesce comunque a rimontare il gol iniziale di De Maio con la 9^ rete stagionale di Cyril Thereau. Stramaccioni decide di lasciare in panchina Di Natale e Allan, schierando Kone sulla fascia e Perica punta, ma le scelte non pagano e nel secondo tempo torna sui suoi passi. Il Genoa viene fermato dalle parate di Kone, da una traversa e da un rigore non assegnato dall'arbitro Mazzoleni

Alla fine il Marassi di Genova consegna un punto all'Udinese, anche se non del tutto meritato, perchè l'Udinese attacca per i primi venti minuti e nel finale, mentre la parte centrale della gara è un monologo rossoblu. Perotti, Borriello, Tino Costa, Niang e tutto il Genoa cercano insistentemente la rete del raddoppio, dopo il gol di De Maio che sigla l'1 a 0 e la fine delle velleità offensive bianconere. L'eroe di giornata è colui che ferma tutti questi attacchi, Orestis Karnezis, che para tutto e rende possibile continuare a sperare. E la speranza si realizza con Cyril Thereau, che a metà del secondo tempo sigla il definitivo pari. Il Genoa colpisce anche una traversa su calcio di punizione e recrimina per un rigore non concesso da Mazzoleni.

Stramaccioni sorprende tutti, schierando Perica punta centrale al posto di Di Natale, affiancato da Thereau. In più lascia Allan in panchina, preferendo Pinzi e Guilherme e posizionando Kone a sinistra. La squadra attacca fin da subito, ma la manovra è sterile. Il Genoa d'altro canto lascia sfogare i bianconeri, per poi colpire. Da punizione di Tino Costa, De Maio aggancia il pallone in area piccola e batte Karnezis in uscita. L'Udinese si perde d'animo e lascia completa libertà agli avversari, che in parte per loro sfortuna e in parte per le grandi parate di Karnezis non riescono a chiudere la gara. Il centrocampo bianconero non riesce mai a imporre gioco o a bloccare la manovra avversaria, e Perica e Thereau hanno pochissimi palloni giocabili. 

Nella seconda frazione il Genoa riparte a mille, fermato ancora una volta solo dal portiere greco. Stramaccioni allora decide di tornare sulle proprie decisioni e, complice l'infortunio di Heurtaux, invece di gettare nella mischia il sostituto naturale Bubnjic, mette Allan. L'ingresso del brasiliano porta i suoi frutti, prima riordinando a metà campo e poi pian piano avanzando. Il gol arriva al 67', con Thereau servito da Widmer. Nella girandola di cambi successiva, Stramaccioni riporta la squadra all'originale togliendo Perica e Kone e mettendo in campo Di Natale. Il Genoa ci prova ancora, anche se con meno facilità, e non riesce più a portarsi in vantaggio. La partita finisce così, con un buon punto guadagnato ma una prestazione tutt'altro che positiva.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento