menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Friulmotor “europea”: conferma in Slovenia e primo posto in Cechia

Trovato l’accordo tra il team di Manzano e la Peugeot del Tricorno. Per il terzo anno di fila, assisterà Rok Turk, fornendo la nuova R2. Intanto, arriva il successo numero uno con la francesina: quello ottenuto al rally Šumava con il giovane Jan Černý

E’ una Friulmotor “europea”. La scuderia di Manzano, infatti, ha trovato per il terzo anno di fila l’accordo con Peugeot Slovenia per disputare l’intero campionato nazionale 2013. Il team di Claudio De Cecco, infatti, sarà parte integrante della squadra ufficiale, portando in gara per il pilota Rok Turk l’ultima nata della casa di Sochaux, la 208 R2, fornendo inoltre il supporto tecnico e logistico. Il debutto avverrà al Saturnus rally, in programma dal 10 al 12 maggio e valido per il trofeo nazionale, la coppa Europa e la Mitropa cup.

“E’ una partnership che ci riempie di orgoglio – afferma il patron della Friulmotor, Claudio De Cecco -. E’ il premio alla qualità del nostro lavoro: lo dimostra il fatto che collaboreremo assieme per il terzo anno di fila. Rok è un ottimo pilota, speriamo assieme a lui di ottenere ottimi risultati. Dal nostro canto, noi daremo il massimo a livello di appoggio e di forniture tecniche”. Il programma, come detto, comincia con il Saturnus rally, che Turk correrà con la Peugeot 208 R2. L’intenzione è proseguire per tutto il campionato con la “francesina”, ma se si dovesse lottare per il titolo assoluto, il pilota utilizzerebbe la 207 Super2000. La vettura Friulmotor con cui ha corso e vinto il titolo Marche nel 2011.

La scuderia protagonista in Slovenia, ma anche in Repubblica Ceca. Il team di Manzano, con la sua 208 R2, ha portato al successo Jan Cerny: al rally Sumava, infatti, ha chiuso al primo posto nel gruppo R, nella classifica riservata alle due ruote motrici e nella categoria junior, chiudendo infine in decima posizione assoluta. Come nel caso della Slovenia, Friulmotor ha lavorato per conto della filiale ceca di Peugeot. “In questo momento di crisi  – chiude De Cecco – per stare a galla serve allargare i propri confini, spingendosi all’estero. Come scuderia, ci abbiamo sempre creduto, anche nei periodi economici migliori: adesso è una strategia necessaria”.

Per quanto riguarda l’Italia, Friulmotor sarà in gara il prossimo weekend al rally del Taro (valido per l’Irc), dove correrà con la Citroen Ds3t, affidata ancora una volta a Pietro Clocchiatti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento